Tre brasiliani in Ruanda, verdeoro in missione africana

Sembra un colmo, tre brasiliani in Ruanda. Ma in realtà è la verità perché i brasiliani sono noti a tutto il mondo come globetrotter. C’è chi va in Qatar e prende la cittadinanza, chi va in Nord America, chi a fare il fenomeno in Corea del Sud. Senza contare gli innumerevoli verdeoro in Europa. Sono sparsi dappertutto. Cerchi una squadra? Trovi un brasiliano. Ma pensare che i sudamericani sono arrivati anche in Ruanda, nella piena Africa Nera, fa davvero ridere. E non è uno solo, sono tre. Tutti giocano nell’APR FC Kigali, squadra della capitale, nota per ospitare giocatori di ogni nazione e continente. I loro nomi sono Alex Silva, Douglas Loper Carneiro e Diego Oliveiro Alves. Partiamo proprio da quest’ultimo, considerato il più bravo trai tre. Diego Alves porta qualità e tecnica al centrocampo, come ogni brasiliano, e veste la maglia n°24. L’APR è molto giovane, uno dei più “anziani” è proprio il difensore brasiliano Alex Silva (o da Silva). Alex ha trentuno anni e predilige il reparto difensivo insieme a Ismaël Nshutiyamagara, ruandese. Nato a Rio de Janeiro, è anche molto possente fisicamente, la sua altezza è di 189 cm. Rimane Douglas Lopes Carneiro, anche lui impegnato nella mediana. Questi sono i tre brasiliani in Ruanda, sembra un colmo, ma come abbiamo già detto: non lo è.

Diego Oliveira Alves, centrocampista brasiliano dell'APR Kigali
Diego Oliveiro Alves, centrocampista brasiliano dell’APR Kigali

Be the first to comment

Leave a Reply