Sudafrica, muore il portiere della nazionale Senzo Meyiwa

Senzo MeyiwaEra appena tornato a casa con la sua fidanzata quando si è trovato  davanti un ladro che gli ha chiesto il cellulare e subito dopo lo ha ucciso con un colpo di pistola. A nulla sono serviti i tentativi dei medici dopo che l’estremo difensore africano è stato trasportato i ambulanza in ospedale. È questa la tragica notizia che arriva dal Sudafrica dove è stato ucciso il portiere della nazionale e degli Orlando Pirates, Senzo Meyiwa. Nato nel 1987, ventisette anni, era capitano della sua squadra con la quale era sceso in campo sabato sera a Città del Capo in una vittoria sull’Ajax Cape Town. Da poco era entrato nel giro delle convocazioni della nazionale sudafricana con cui è sceso in campo sei volte a cause dell’infortunio del titolare Itumeleng Khune, mantenendo la propria rete inviolata in sei occasioni. Con gli Orlando Pirates aveva totalizzato 73 presenze di campionato, era diventato titolare da pochi anni anche se aveva vestito i colori del club di Soweto sin dal 2002, anno del suo ingresso nelle giovanili della formazione sudafricana. Anche Paneecalcio si aggrega al cordoglio della famiglia del giovane defunto.