Stadi nel mondo: Stadio Nazionale Vasil Levski

Lo Stadio Nazionale Vasil Levski, è uno stadio che si trova il Bulgaria ed è il più importante del suo paese. Lo stadio è uno dei più vecchi d’Europa essendo stato inaugurato nel 1953. Prima della costruzione dello stadio a Sofia, questo territorio era occupata da due campi da gioco: lo stadio Ünak, utilizzato per le partite della nazionale e il campo Levski dove giocò la squadra dell’FC Levski. Nel 194 questi due campi vennero buttati giù per costruire lo Stadio Nazionale Vasil Levski, progettato da Kano Dundakov in onore del rivoluzionario Vasil Levski. Nel 1953 quando fu finita la costruzione, lo stadio aveva una capienza di 80 mila posti a sedere, ma non c’erano i sedili, erano in pietra e lo stadio non era moderno come quelli di oggi. Nel 1966 vennero iniziate le ristrutturazioni. Nel 1997 si prende la decisione di mettere dei sedili e dei confort che uno stadio moderno deve avere. Nel 1998 vengono cominciate le ristrutturazioni che però non vennero terminati, per vari problemi legati a progettazioni e altro, così nel 2000 i lavori si bloccano. Ricominciarono nel 2001 e finirono nel 2002 con l’inaugurazione dello stadio con la partita Bulgaria-Croazia. Ci fu un problema però, i posti da 80 mila diminuirono di moltissimo tanto da arrivare a 46.340. Il campo è in erba, è ubicato presso Via Evlogi Georgiev, 38 a Sofia. Oltre a ospitare le partite della Nazionale di calcio della Bulgaria, ospita le partite del Levski Sofia, Lokomotiv Sofia e CSKA Sofia.

Stadio Nazionale Vasil Levski Lo stadio ristrutturato

Be the first to comment

Leave a Reply