Serie B, slittano Cesena e Modena, stra-vince il Novara a La Spezia

serie bwinIl logo della Serie B di quest’anno

La 27° giornata di Serie B inizia subito con un’altra sconfitta per il Grosseto del neo-tornato Moriero. L’allenatore leccese era stato esonerato il 1° ottobre a seguito del brutto calcio che esprimeva la squadra toscana ed ora è stato richiamato per cercare l’impossibile, salvare il Grosseto, cosa ormai impossibile visto che i bianco-rossi sono a -10 dal quartultimo posto oggi occupato dal Bari. Il merito della sconfitta del Grosseto va attribuito alla Juve Stabia, che sta stupendo tutti, arrivando a raggiungere il sesto posto che vuol dire play-off. Sempre tornando a sabato la partita che suscita più scalpore è sicuramente quella che si è svolta allo stadio Alberto Picco, a La Spezia, tra Spezia e Novara conclusasi 0-6, a pensare che lo Spezia era dato favorito e ora la panchina di Atzori è saltata, si cerca un sostituto. Passando alle partite delle 15.00 vediamo subito una grande impresa del Livorno, Cittadella è un campo difficile, ostacolo anche per molte squadre di livello elevato, ma il Livorno oggi ha tirato fuori un’ottima prestazione segnando 2 gol e non incassandone nessuno. Il Sassuolo va a vincere in Veneto, a Vicenza, i Lanerossi (Vicenza) erano reduci da due vittorie consecutive guadagnate con due squadre ostiche  come il Verona ed il Brescia, ma si sono fermati davanti ad un buon Sassuolo che già intravede il traguardo della Serie A. Un altra bella partita è quella tra Verona e Varese, il Varese nei due anni passati aveva lasciato a bocca aperta tutti gli intenditori di calcio intravedendo la Serie A ma perdendo la finale dei play-off contro la Samp l’anno scorso. Il Verona invece anche quest’anno sta giocando bene e vuole la Serie A, risultato: 2-0 per i giallo-blu. Il Bari invece sta cadendo in un buco-nero che sembra non finire più, quartultimo in questo momento andrebbe ai play-out, ma con il Pro Vercelli che si sta avvicinando potrebbe salutare la B anche senza spareggi. Infatti il duello di oggi è stato proprio contro i vercellesi che hanno vinto per due a uno, decide l’ex Cagliari Ragatzu, poi al 90′ viene espulso anche il difensore centrale barese Claiton Dos Santos. Ma la vera delusione del campionato non è tanto il Bari, ma la Reggina, quintultima anch’essa andrebbe ai play-out. Oggi i calabresi hanno perso contro il Lanciano, a sua volta una sorpresa, per 3-1. Partita molto combattuta tra Empoli e Padova, con due espulsi per i toscani. L’Empoli l’anno scorso è stata una delusione del campionato, ma quest’anno una sorpresa, qualche anno fa è stata in Serie A, insomma una squadra fatta di alti e bassi, mentre il Padova piuttosto stabile viaggia su un buon rendimento in Serie B, la partita comunque finisce 1-1, grazie ad un rigore parato dal terzo portiere Dossena subentrato a Croce dopo l’espulsione di Pelagotti. Dossena doveva andare in tribuna ma dopo l’infortunio del secondo portiere nel riscaldamento è stato richiamato e portato in panchina. All’improvviso è stato chiamato in causa ed ha risposto con una grande parata su Vantaggiato. L’ultima rimasta la partita tra Crotone e Ternana, che si sta riprendendo dopo un brutto periodo attraversato verso Natale. Va a vincere a Crotone un campo difficile per 0-1, decide l’ex Napoli Vitale al 50′. Le ultime due partite rimaste Modena-Brescia e Cesena-Ascoli sono state rinviate per neve a causa delle abbondanti nevicate sulla Romagna, rinviata anche Bologna-Fiorentina che slitta a martedì.

vitaleLuigi Vitale della Ternana, il centrocampista classe ’87 è in prestito dal Napoli

mondocalcio.info

 

 

Be the first to comment

Leave a Reply