Nigeria sul tetto del mondo! Il Mali si arrende davanti alla nazionale più forte del pianeta

Nigeria campioneÈ ancora la Nigeria a trionfare in quel di Viña del Mar, la nazionale africana conquista il suo quinto titolo della storia, quarant’anni dopo il primo trionfo in finale contro la Germania Ovest. Le Super Aquile sono implacabili e battono anche il Mali, concludendo nel migliore dei modi una cavalcata inarrestabile verso la vittoria. I ragazzi di Amunike hanno iniziato e finito nel migliore dei modi questa edizione della Coppa del Mondo U-17, hanno conquistato la quarta finale del giro di otto anni, vinta nel secondo tempo contro un’ottimo Mali, una delle sorprese più liete del Mondiale. All’Estadio Sausalito, scelto per ospitare l’atto conclusivo della competizione, le due compagini hanno dato vita a una partita spettacolare, degna di una finale mondiale. Nel primo tempo la Nigeria parte subito con il piede premuto sull’acceleratore e al quarto minuto la gara rischia di essere già compromessa: fallo di mano di Chato in area di rigore e penalty per i campioni in carica. Dagli undici metri si presenta Ebere che si fa ipnotizzare dal portiere avversario Samuel Diarra, non a caso eletto miglior estremo difensore del torneo. L’attaccante nigeriano è sfortunato perché anche il suo tap-in di testa non entra in porta e centra la traversa. Non è da meno il numero uno bianco-verde Akpan Udoh, bravo a respingere in calcio d’angolo un colpo di testa da distanza ravvicinata. Nella ripresa Diarra salva subito la sua squadra su un grande tiro dal limite dell’area di Osimhen. Poco dopo Anumudu scheggia l’incrocio dei pali con un bolide da fuori area. Amunike è bravo a indovinare i cambi e l’ingresso di Madueke decide la partita. È proprio lui a servire a Osimhen l’assist del vantaggio, pescandolo in area di rigore libero da marcature. Al 59′, appena tre minuti dopo, Bamgboye sigilla il risultato con una botta mancina che si insacca sotto l’incrocio dei pali. La Nigeria è cinica e spietata, il Mali sbatte contro un’ottima squadra, la migliore al mondo. Non a caso le Super Aquile fanno anche incetta di premi: il capitano Nwakali vince il Pallone d’Oro, il bomber Osimhen è il capocannoniere e il secondo miglior giocatore. Merita una menzione pure Aly Malle, trequartista trascinatore del Mali nel corso del torneo.

Nigeria campione 2

Aly Malle, Kelechi Nwakali e Victor Osimhen
Aly Malle, Kelechi Nwakali e Victor Osimhen

 

Foto tratte dal sito fifa.com

Be the first to comment

Leave a Reply