Mondiali-U17 – Straripante Nigeria, anche il Brasile si inchina ai suoi piedi

Nigeria U17La Nigeria continua a inanellare risultati positivi e vola in semifinale. Stavolta la malcapitata è stata la nazionale brasiliana, battuta ai quarti di finale dagli africani. All’Estadio Sausalito di Viña del Mar il parziale è stato abbastanza pesante per la Seleçao, sconfitta 3-0 dalle Super Aquile. La Nigeria ha aperto e chiuso le pratiche nel primo tempo, dopo poco più di mezz’ora di gioco la gara era stata già archiviata. I verde-oro iniziano bene il match creando occasioni pericolose, salvate attentamente dal portiere avversario Udoh. Al 29′ è pero Osimhen a timbrare il cartellino, siglando la sua ottava rete nella competizione. Il centravanti africano insacca di testa un cross dalla destra di Lazarus sbloccando la partita in favore dei nigeriani. Decisiva la deviazione di Gabriel Militao, la quale inganna il portiere agevolando notevolmente il lavoro alla squadra di Amunike. Giusto il tempo di centrare il pallone che esso termina nuovamente in rete. Esattamente un minuto dopo Kingsley Michael sfrutta un assist di Osimhen per raddoppiare il risultato. Anche in questa circostanza la Nigeria è baciata dalla fortuna, il centrocampista classe ’99 colpisce male la palla scivolando ma riesce a piazzarla dove Juliano non può arrivare. L’estremo difensore brasiliano si rende protagonista in negativo della terza rete nigeriana. Al 34′ Anumudu lascia partire un tiro angolato dalla distanza che, complice una papera grossolana del portiere sudamericano, si infila a fil di palo. Nella ripresa la Nigeria si diverte e sfiora spesso il quarto gol, il Brasile ha una sola grande occasione con Evander, autore di un calcio di punizione che colpisce il palo. Ennesima prova di spessore dei campioni in carica, i quali però in semifinale contro il Messico dovranno fare a meno di Funsho Bamgboye, diffidato e ammonito.

1 Commento

  1. Grandissima squadra, nei prossimi anni la nigeria, dato anche lo sviluppo economico e la crescita demografica dominera il calcio mondiale e prodrurrà grandissimi giocatori

Leave a Reply