Mondiali U-17 – Tutto facile per la Nigeria, promosso il Belgio

Matthias Verreth esulta per il gol
Matthias Verreth esulta per il gol

COREA DEL SUD-BELGIO – Avanza ai quarti di finale il Belgio, vincitore per 2 a 0 contro la Corea del Sud. I belgi spereranno in un’impresa della Costa Rica contro la Francia, altrimenti dovranno affrontare i transalpini nella prossima gara. Gli asiatici avevano fatto molto bene nel proprio girone ma si sono arresi di fronte alla nazionale guidata da Bob Browaeys. Il vantaggio arriva dopo undici minuti dai piedi di Van Camp, abile nel battere il portiere avversario in uscita. Lancione di Rigo dalle retrovie e la difesa sudcoreana si fa cogliere impreparata, Van Camp ne approfitta e porta avanti i Diavoli Rossi. Il primo tempo si conclude senza altre emozioni rilevanti, anche nella ripresa le azioni scarseggiano fino al raddoppio belga. Altro errore di posizionamento della retroguardia asiatica e stavolta ne giova Verreth, il quale stoppa il pallone di destro e conclude con il piede opposto dal limite dell’area. Una botta violenta che si infila sotto il sette e spezza le speranze della Corea del Sud. Lee Seung-Woo ha l’occasione per accorciare le distanze al 72′ ma dagli undici metri si fa intuire l’esecuzione da Teunckens, bravo a respingere il pallone in calcio d’angolo. Il Belgio deve fare però i conti con l’espulsione del difensore centrale Lemoine, il quale salterà il prossimo incontro.

Nigeria

NIGERIA-AUSTRALIA – Tutto troppo facile per la Nigeria che continua ad asfaltare qualsiasi avversario le capita sotto tiro. Stavolta è toccato alla malcapitata Australia, battuta 6-0 dai detentori del titolo. Una buona parte del merito di questa ampia vittoria va riconosciuta a Victor Osimhen, sempre più trascinatore della nazionale africana. È proprio lui a portare in vantaggio le Super Aquile al 22′ minuto: il centravanti riceve palla sulla fascia sinistra, rientra e calcia in porta con il piede destro calibrando bene la conclusione e insaccando la palla a fil di palo. Un paio di minuti più tardi Bamgboye si procura un calcio di rigore trasformato dal capitano Nwakali. Pochi secondi prima Derrick aveva avuto una ghiotta occasione per pareggiare i conti ma il portiere nigeriano Udoh si era reso protagonista di una grande parata. La prima frazione di gioco si conclude senza altre grandi gioie, la furia degli africani si scatena verso il 70′ minuto. Cross dall’out di destra, esce male Dragicevic e Osimhen ne approfitta aumentando il parziale in favore della Nigeria. Al 79′ il bomber classe ’98 si ripete e realizza una tripletta: passaggio in profondità di Nwakali, l’attaccante nigeriano brucia in velocità Rowles e calcia senza problemi in porta. Nel finale partecipano alle danze anche Edidiong Essien e Samuel Chukwueze. Il primo buca la porta con un bel colpo di testa, il secondo, su una ripartenza, dribbla il portiere e appoggia la palla in rete. I nigeriani affronteranno il Brasile ai quarti di finale, la Coppa del Mondo U-17 inizia ad entrare nella fase più calda.

Be the first to comment

Leave a Reply