Mazembe campione d’Africa! USM Alger ko in finale, decidono Samata e Assalé

Mazembe champion
AFP PHOTO / JUNIOR KANNAH

Il Mazembe si prende andata e ritorno e si siede sul tetto dell’Africa. La formazione congolese guidata dal tecnico francese Patrice Carteron si è imposta contro gli algerini dell’USM Alger in entrambe le finali della Champions League africana, sia in trasferta che in casa. I nordafricani hanno provato a mantenere il titolo in Algeria dopo il successo del Setif un anno fa, si è ripetuto il duello tra il paese magrebino e la Repubblica Democratica del Congo. Nella scorsa edizione si piazzò infatti sul secondo gradino del podio il Vita Club, compagine di Kinshasa. Il Mazembe torna a conquistare l’ambito trofeo africano a distanza di cinque anni dall’ultimo trionfo, datato 2010. Salgono a cinque le vittorie dei Corvi nella CAF Champions League, la prima risale al 1967. Nella gara di andata i congolesi hanno trionfato per 2-1, i gol sono stati firmati Rainford Kalaba e Mbwana Samata per gli attuali campioni e Mohamed Seguer per gli algerini. Ieri, allo Stade TP Mazembe di Lubumbashi, i bianconeri si sono scatenati nel secondo tempo, non correndo tanti rischi nella prima frazione di gioco. Al 74′ si accende l’esterno della nazionale ivoriana Roger Assalé che guadagna un calcio di rigore, trasformato dalla stella della squadra Samata, accostato anche al Milan qualche tempo fa. Nei minuti di recupero l’attaccante tanzaniano ricambia il favore consentendo al suo compagno di iscriversi al tabellino dei marcatori. Il numero nove è letale in contropiede, scarta il portiere e appoggia per Assalé, il quale a porta vuota insacca senza problemi. Nel finale l’arbitro gambiano Gassama espelle l’algerino Zinedine Ferhat, colpevole di aver spinto un avversario che stava tornando dai festeggiamenti per il gol. Dopo il triplice fischio scoppia l’entusiasmo congolese: il portiere Kidiaba si lascia andare al suo solito balletto, seguito da alcuni suoi compagni. Il Mazembe parteciperà al Mondiale per club 2015, cinque anni fa fece un’ottima figura arrendendosi solo in finale contro l’Inter.

Be the first to comment

Leave a Reply