Le diverse “etnie” della nazionale norvegese

La Norvegia, negli ultimi anni, sta diventando un’importante meta di immigrazione per molte persone africane e non solo, come del resto tutta la Scandinavia. Ora, in un articolo un po’ particolare, andremo a conoscere tutti i giocatori “oriundi” che giocano internazionalmente per la Nazionale Norvegese.

Valdimir Demidov Nato a: Riga (Lettonia) Presenze: 16
Vadim Demidov
Nato a: Riga (Lettonia), 1986
Presenze: 16

Iniziamo dalla difesa con un europeo, naturalizzato norvegese ma nato in Lettonia quando ancora lo stato baltico faceva parte dell’Unione Sovietica. Di etnia russa, qualcuno sostiene che Demidov sarebbe potuto diventare uno dei giocatori di pallamano più forti di sempre, infatti da giovane era un giocatore di questo sport. Questa sua passione per la pallamano deriva dal padre, che giocò a livello professionistico con l’Unione Sovietica, ma a quindici anni, Vadim dovette scegliere tra il calcio e la pallamano e decise di diventare un calciatore entrando nelle giovanili del Runar, in Norvegia. Oggi gioca all’Anzhi, in Russia, ma in passato è sceso in campo anche in Germania (con l’Eintracht) e in Spagna con il Celta Vigo. In nazionale esordì nel 2006 dopo aver rifiutato la proposta della Russia. Vadim è un difensore centrale.

Ardian Gashi Nato a: Dakovica (Kosovo), 1981 Presenze: 14
Ardian Gashi
Nato a: Dakovica (Kosovo), 1981
Presenze: 14

Anche Ardian Gashi è europeo ma proviene da una zona totalmente diversa. Leggendo il cognome, si capisce che non è di una zona centrale, ma bensì del Kosovo, entità serba auto-proclamatasi indipendente nel 2008. Gashi è nato a Dakovica, una cittadina kosovara, ma per via della guerra si trasferì in Norvegia quando aveva solo otto anni. Nel 1997 esordì con il KIL/Hemme, l’anno seguente scese in campo per la prima volta con la nazionale norvegese U-18 data l’inesistenza di una selezione kosovara. Ardian è un centrocampista destro, molto dinamico e bravo con la palla trai piedi. Attualmente è una bandiera dell’Helsingborg in Svezia, con il quale gioca da più di tre anni.

Tarik Elyounoussi Nato a: Al-Hoseyma (Marocco), 1988 Presenze: 28
Tarik Elyounoussi
Nato a: Al-Hoseyma (Marocco), 1988
Presenze: 28

Ecco uno dei tenti marocchini naturalizzati norvegesi. Elyounoussi è un talento naturale, la sua tecnica è molto rara dalle parti nord-europee. Nato in Marocco a Al-Hoseyma, emigrò in Norvegia quando aveva dodici anni con la sua famiglia. Piantò le sue radici con il Trosvik per poi passare al Fredrikstad nel 2008. Fisicamente non è molto possente, da giovane riusciva a raggiungere i 60 kg, successivamente iniziò una particolare dieta che lo portò agli attuali 66 distribuiti in 172 cm di altezza. Preferisce giocare come ala sinistra anche se in carriera ha ricoperto anche il ruolo di seconda punta. Da tempo è in nazionale, finora ha segnato 7 gol. In carriera ha messo a segno più di una settantina di gol in circa 260 partite ufficiali, di questi cinquanta li ha segnati con il Fredrikstad. Ha vestito le maglie di Heerenveen, Lillestrom e Rosenborg, attualmente gioca all’Hoffeneim, in Germania.

Tra tutti gli “stranieri” nella nazionale norvegese, gli Abdellaoue sono i “meno naturalizzati”. Perché in effetti i due fratelli Moa e Mos insieme al loro cugino Omar Elabdellaoui, sono nati a Oslo, la capitale norvegese. Ma le loro origini arabe sono chiarissime, tutti e tre hanno il passaporto marocchino. Mohammed è sicuramente il più conosciuto, bomber della selezione scandinava, ha strizzato l’occhio a mezza Europa. Con lo Skeid, squadra che lo crebbe, segnò 42 gol in 82 partite di campionato quando aveva 20-22 anni. Classe ’85, attualmente gioca allo Stoccarda che lo ha acquistato in estate dall’Hannover. Prima di rappresentare la nazionale maggiore, ha giocato per tre nazionali giovanili norvegesi, così come suo fratello Mustafa “Mos”, tre anni più giovane. Egli ha esordito con la nazionale maggiore nel 2012, percorse la stessa strada del fratello, prima con lo Skeid, poi con il Valerenga. Omar Elabdellaoui, il più giovane trai tre, dopo aver giocato per lo Skeid partì diciassettenne per l’Inghilterra, destinazione Manchester, sponda City. Tuttavia non esordì mai in Premier, oggi gioca come Mohammed in Germania, mentre Mos milita in Danimarca.

Harmeet Singh Nato a: Oslo (Norvegia), 1990 Presenze: 3
Harmeet Singh
Nato a: Oslo (Norvegia), 1990
Presenze: 3

Qualche asiatico avrà sicuramente capito di dov’è Harmeet. Naturalmente dell’India (Singh è un cognome diffusissimo in quella zona), ma il giovane centrocampista Sikh del Feyenoord non ha dubbi riguardo alla nazionale da rappresentare. Prima di esordire in nazionale maggiore, ha vestito le maglie di tutte le selezioni minori della federazione scandinava: U15, U16, U17, U18, U19, U21 e U23, per un totale di 84 presenze e 11 gol. Ha conquistato il terzo posto egli Europei israeliani nel 2013, segnando proprio il gol decisivo per il pareggio norvegese al ’90 contro i padroni di casa israeliani, raggiunto nella fase ai gironi. Dopo nove anni di Valerenga, nel 2012 si trasferì al Feyenoord ed è uno dei giocatori più promettenti del club olandese.

Joshua Kojo King Nato a: Oslo (Norvegia), 1992 Presenze: 9
Joshua Kojo King
Nato a: Oslo (Norvegia), 1992
Presenze: 9

“È l’erede di John Carew”, essere accompagnato da questa frase non è certo facile. Joshua King lo sa bene, infatti il classe ’92 del Blackburn ha le origini uguali a quelle della leggenda norvegese. Nato a Oslo da padre gambiano (Africa) e madre norvegese, crebbe in un sobborgo della capitale, Romsås, entrando a far parte della squadra locale a sei anni e lasciandola quattordici. La maggior parte dei giovani norvegesi ha le proprie radici nel Valerenga, anche Joshua crebbe lì ma dopo due anni venne acquistato dal Manchester United. In nazionale è sceso in campo per la prima volta nel 2012, scegliendo la Norvegia a discapito del Gambia. Finora ha realizzato due gol in nove partite, partecipando agli Europei U21 in Israele.

Alexander Tettey Nato a: Accra (Ghana(, 1986 Presenze: 15
Alexander Tettey
Nato a: Accra (Ghana), 1986
Presenze: 15

Lui invece proviene dall’Africa Nera, il Ghana, uno dei paesi più sviluppati calcisticamente. Alexander Tettey, nato ad Accra, la capitale ghanese, si trasferì in Norvegia nel 1999, quando iniziò a giocare a calcio con il Bodø/Glimt. Nel 2004 fece la sua prima presenza con la nazionale norvegese U-18, nel periodo nel quale militava al Rosenborg. Con i bianconeri ha giocato 133 partite nella Eliteserien, in seguito è volato in Francia per rappresentare il Rennes e attualmente veste la maglia del Norwich City in Premier League. Con la nazionale maggiore ha debuttato nel 2007 in un’amichevole contro l’Argentina, in quindici presenze non ha mai siglato un gol.

Ola Kamara Nato a: Oslo (Norvegia) Presenze: 4
Ola Kamara
Nato a: Oslo (Norvegia), 1992
Presenze: 4

Parliamo di Ola Kamara proprio nel giorno del suo primo gol in nazionale, realizzato oggi nell’amichevole contro la Moldavia alla sua quarta presenza. La Norvegia ha saputo sottrarre questo talento ventunenne alla nazionale della Sierra Leone, paese nel quale sono nati i suoi genitori. La sua famiglia scappò in Norvegia e venne accolta come rifugiata politica, ma era molto povera e Ola venne dato in affido familiare. La sua prima squadra giovanile fu il Frigg, poi passò allo Stabæk grazie al quale iniziò a guadagnare i primi soldi. Tuttavia la squadra alla quale sarà sempre affezionato, è lo Strømsgodset, con cui ha vinto l’ultimo campionato segnando dodici gol in quattordici partite. L’esordio in nazionale c’è stato l’anno scorso, nella partita contro la Slovenia valida per le qualificazioni alla Coppa del Mondo 2014.

Mushaga Bakenga Nato a: Trondheim (Norvegia), 1992 Presenze: 0
Mushaga Bakenga
Nato a: Trondheim (Norvegia), 1992
Presenze: 0

Non c’è da preoccuparsi, esordirà a breve. Mushaga Bakenga è un talento che la nazionale norvegese non lascerà andare, l’attaccante dell’Esbjerg è già stato convocato varie volte. Nato in Scandinavia da genitori originari della Repubblica Democratica del Congo, Mush fece le sue prime apparizioni internazionali con la Norvegia U15: quattro partite, quattro gol. Basta guardare le statistiche di quando era minorenne e giocava con il Nationalkameratene, 26 gol in 34 partite. Poi passò al Rosenborg, in seguito in Belgio al Club Brugge, club che tutt’oggi detiene il suo cartellino.

Abdisalam Abdulkadir Ibrahim Nato a: Burao (Somalia), 1991 Presenze: 1
Abdisalam Abdulkadir Ibrahim
Nato a: Mogadiscio (Somalia), 1991
Presenze: 1

Al contrario, per Ibrahim, l’esordio in nazionale è avvenuto oggi, nell’amichevole contro la Moldavia nella quale il mister Hogmo ha dato molto spazio ai giovani. Ibrahim è una delle più grandi promesse del calcio norvegese, si trasferì in Europa da Mogadiscio nel 1998, insieme alla sua numerosa famiglia, quando andò ad abitare a Øyer, giocando con il club locale. Dal 2007 è di proprietà del Manchester City, che però non ha mai riposto molta fiducia nel mediano somalo. Nel 2013 ha vinto una Eliteserien con lo Strømsgodset, al suo secondo anno di prestito. L’esordio è stato cercato da anni, Abdisalam vestì la maglia della Norvegia (U15) per la prima volta nel 2006.

Be the first to comment

Leave a Reply