J-League, Sanfrecce campione al foto-finish

Il campionato giapponese è rimasto aperto fino a l’ultimo secondo, ogni squadra sperava in un tonfo di chi la precedeva. Tutte tranne le ultime tre (ndr. già retrocesse) e i Marinos Yokohama, a cui bastava una vittoria per vincere il campionato giapponese dopo 9 anni d’astinenza. Naoki Ishihara, piccolo attaccante giapponese classe ’84 del Sanfrecce, ieri è entrato nella storia del club della J-League realizzando una doppietta (la partita è finita 2-0) e regalando al Sanfrecce Hiroshima la seconda J-League della sua storia. Infatti lo Yokohama ha perso contro il Kawasaki (1-0 con gol di Renatinho), buttando all’aria una stagione che stava per fruttare il quarto titolo della storia rossoblu. Proprio sul finire il Sanfrecce Hiroshima vince la seconda J-League di fila, un’impresa che ai più pessimisti sembrava impossibile. Kawasaki e Sanfrecce si sono fatti un favore a vicenda perché il Kawasaki, battendo lo Yokohama, ha fatto vincere il campionato al Sanfrecce, che a sua volta ha battuto il Kashima, primo di allora occupante il terzo posto, l’ultimo disponibile per la AFC Champions League, alla quale parteciperanno Sanfrecce, Yokohama e Kawasaki. Salutano la J-League l’Oita Trinita, il Jubilo Iwata e lo Shoan Bellmare, retrocesse; mentre a vincere il premio di capocannoniere è Yoshito Okubo del Kawasaki con 26 gol.

Naoki Ishihara, l'uomo dello scudetto
Naoki Ishihara, l’uomo dello scudetto

Be the first to comment

Leave a Reply