Il colpo del giorno: Claudio Beauvue, dal Guingamp al Lione

Tanti trasferimenti anche nella giornata di oggi. L’ufficialità più significativa è quella del ritorno di Tevez al Boca Juniors, acquistato dagli argentini per circa cinque milioni di euro. Il senegalese Demba Ba ha lasciato il Besiktas dopo appena un anno per accasarsi allo Shanghai Shenhua, sempre in Turchia il Trabzonspor ha comunicato l’acquisto di M’Bia. Il Benfica ha prelevato dal Twente il classe ’97 Ould-Chick, il Pescara ha venduto Bjarnason al Torino, Maximilian Beister è passato al Mainz, il Lione ha comprato Claudio Beauvue. Proprio questo è il “colpo del giorno”.

L’OPERAZIONE

Cinque milioni di euro, questa la cifra che i Gones hanno sborsato per acquisire le prestazioni del centravanti francese. “Il progetto sportivo che mi ha presentato il Lione, con l’opportunità di disputare la Champions League, di scendere in campo in un grande stadio e con un grande gruppo, nonché la possibilità di giocare con Alex (Lacazette, ndr) e giocatori come Nabil Fekir e Clement Grenier, sono tutti elementi che mi hanno convinto. È difficile rifiutare il Lione” – ha dichiarato Beauvue che firmerà un contratto quadriennale dopo le visite mediche.

LA CARRIERA

Claudio Beauvue 2

Air Beauvue nasce a Saint-Claude, cittadina situata nel dipartimento d’oltremare francese di Guadalupa, il 16 aprile 1988. L’attaccante centrale ha scelto di rappresentare proprio la nazionale del suo paese natale, giocando un paio di partite con i caraibici. Non è molto alto (174 cm) ma è uno dei migliori giocatori di Francia sotto il punto di vista del gioco aereo. Di testa è veramente infallibile, è agevolato dalla sua grande agilità. Molto veloce e bravo tecnicamente, potrà essere davvero un grande colpo per il Lione. Lo aveva cercato anche la Lazio in Italia, è reduce da un’ottima stagione in Ligue 1. Cresciuto nel settore giovanile del Nantes, debutta tra i “grandi” con la maglia del Troyes, nella serie cadetta transalpina. Realizza due reti in undici partite nella sua prima stagione da professionista. Dopo quattro anni con la casacca bianco-blu, passa in prestito allo Châteauroux nel luglio del 2011, e poi a titolo definitivo un anno esatto più tardi. Nel 2013 viene ceduto temporaneamente al Bastia, esordendo in Ligue 1. Una rete nella prima annata nella massima divisione francese, a fine annata passa al Guingamp. Nella sua prima stagione vince la Coppa di Francia e conquista la qualificazione in Europa League, in quella appena conclusa ha invece totalizzato 27 gol in 52 partite con i rossoneri. È stato il suo anno più prolifico, ha superato il doppio del suo precedente miglior bottino (2009-2010 in terza serie). Ora dovrà confermarsi al Lione, una piazza molto più importante rispetto al piccolo Guingamp, quasi 8000 abitanti.

Be the first to comment

Leave a Reply