Guangzhou campione d’Asia! Battuto l’Al-Ahli Dubai in finale, Elkeson decisivo

lapresse.it
lapresse.it

Secondo titolo in pochi anni, il Guangzhou continua a dominare il panorama calcistico asiatico. Fino a qualche tempo fa la compagine di Canton si era affidata al binomio Cina-Italia, adesso i colori nostrani sono stati sostituiti da quelli verde-oro. Da giugno il condottiero degli orientali è l’ex tecnico della nazionale brasiliana, Felipe Scolari, che in pochi mesi ha saputo vincere il campionato locale e la Champions League asiatica. La conquista di quest’ultima è datata pochi giorni fa, più precisamente sabato, quando il Gungzhou ha battuto 1-0 l’Al-Ahli Dubai, dopo aver pareggiato all’andata in terra emiratina. Il primo round si era concluso sul risultato di 0-0, invece al Tianhe Stadium, davanti a più di 40 mila spettatori, Elkeson ha timbrato il cartellino decidendo la partita. L’attaccante ex Botafogo si è trasferito in Cina nel 2013 e in poco tempo è divenuto il miglior marcatore di sempre del Guangzhou. Due anni or sono decise l’atto finale della AFC Champions League contro il Seoul, davanti all’Al-Ahli si è ripetuto. Al 54′ il centravanti sudamericano realizza una vera perla – servito spalle alla porta da Zheng Long, si libera di un avversario con un tunnel e conclude a rete a tu per tu con il portiere. Un’autentica delizia che manda al settimo cielo la formazione due volte campione d’Asia. Tra gli artefici dell’ennesimo grande successo delle Tigri della Cina Meridionale ci sono anche Paulinho, Ricardo Goulart (brasiliani), Huang Bowen e Zheng Zhi (cinesi). La formazione di Scolari, data la vittoria nella prestigiosa competizione continentale, parteciperà al Mondiale per Club 2015 in Giappone, dove sfiderà ai quarti di finale i messicani del Club América.

Be the first to comment

Leave a Reply