Grecia, l’Olympiakos vince la Super League – 42° campionato in bacheca

OlympiakosQuinto campionato vinto di fila per l’Olympiakos, il 17° negli ultimi 19 anni. Con tre giornate d’anticipo i ragazzi allenati da Vítor Pereira possono alzare al cielo la Super League, troppo ampio il distacco tra il primo posto occupato dagli Erithrolefki e il PAOK, secondo in classifica. Proprio i bianconeri di Salonicco avevano occupato la prima posizione per varie giornate nel girone d’andata. Poi gli attuali campioni in carica avevano riconquistato la vetta della graduatoria, a nulla sono servite le insidie del Panathinaikos, penalizzato di tre punti dopo gli scontri nel “derby degli eterni nemici” contro i “cugini” biancorossi. È rinato nel Pireo il bomber ellenico Konstantinos Mitroglou, capocannoniere della squadra insieme Alejandro Domínguez, entrambi a quota 13 reti e con altre tre gare da disputare. L’Olympiakos si è laureato matematicamente campione nel pomeriggio di ieri prima di disputare il posticipo (vinto poi 4-0 con il Levadiakos) data la sconfitta del Panathinaikos sul campo del Panthrakikos. Sarà ancora interessante la sfida per i play-off per la Champions e l’Europa League. Già retrocesso da tempo il Niki Volos, che ha chiuso anzitempo il campionato a dicembre, si è ritirato dalla competizione anche l’OFI Creta, che ha giocato la sua ultima partita a marzo. L’Ergotelis è con un piede e mezzo Beta Ethniki, sette squadre sono racchiuse tra il quartultimo e il nono posto, con soli 4 punti di differenza tra l’attuale quindicesima e il Panionios, alla nona posizione.