Europa League, buona la prima per Lazio e Fiorentina

Alla chiamata della Champions risponde l’Europa League. È subito spettacolo in Europa, nelle due competizioni internazionali. Quest’anno abbiamo più italiane in Champions che in Europa League. L’Udinese infatti è stato eliminato ai preliminari, lasciando da sole Fiorentina e Lazio. Entrambe sono partite bene. La Fiorentina, scesa in campo alle 19:00 e senza Mario Gomez, ha battuto con un secco 3-0 il Pacos de Ferreira, squadra portoghese che sta deludendo molto. Ad aprire le marcature è Gonzalo Rodriguez che nel primo tempo sigla un gol di testa che porta in vantaggio i toscani. Poi nel secondo tempo in gol anche Matos e Rossi. La Lazio fatica un po’ di più, soprattutto nel primo tempo, dove il Legia, squadra polacca, coglie spesso in difficoltà la difesa biancoceleste. Un guizzo di Keita Balde Diao, giovane ala senegalese classe ’95 della Lazio, risolve la partita. Così come il vantaggio fiorentino, anche quello laziale viene deciso da un colpo di testa, stavolta del profeta Hernanes, che schiaccia bene il pallone sul cross di Keita Balde. Dilaga il Salisburgo contro l’Elfsborg, squadra svedese, in casa. Il risultato è un netto 4-0, ma la squadra svedese non ha mai creato alcuna difficoltà agli austriaci. Male, anzi malissimo, il Valencia che in casa perde 0-3 contro i gallesi dello Swansea. Colpa anche dell’espulsione di Rami dopo dieci minuti di gioco, che lascia in dieci i valenciani. Per lo Swansea buona la prestazione dell’attaccante spagnolo Michu, che prima realizza l’assist per il gol del vantaggio di Wilfried, poi va anche in gol nel secondo tempo. Quattro minuti più tardi de Guzman sigilla il risultato sancendo il definitivo 0-3. Fischi per i giocatori del Valencia, così come per quelli del PSV. Gli olandesi sono stati battuti in casa dai bulgari del Ludogorets, che ancora non ci credono. Per il Ludogorets a segno il centravanti sloveno Bezjak, poi in gol anche Misidjan, centrocampista olandese che si esalta contro i suoi connazionali. La Dinamo Zagabria perde in rimonta contro il Cornomorech Odessa, squadra ucraina. Il gol-partita lo segna l’ivoriano Dja Djedjé. Il Francoforte batte per 3-0 il Bordeaux, squadra nettamente in difficoltà recentemente. Il Tottenham rifila tre gol al Trömso, squadra norvegese. Ottima la prestazione di Jermain Defoe, autore di una doppietta. Nel finale a segno anche Eriksen. Il big match tra Betis e Lione finisce in parità a reti bianche, così come Maccabi Tel Aviv-APOEL Nicosia, Sherrif Tiraspol-Anzhi e Zulte Waregem-Wigan. Il Vitoria Guimaraes umilia il Rijeka, squadra della Croazia, vincendo 4-0. A segno Abdoulaye, Plange, Moussa Maazou e Andre. L’AZ Almaar vince 0-1 in Israele contro il Maccabi Haifa. Il Thun batte il Rapid Vienna, il Genk la Dinamo Kiev. Il Trabzonspor vince a Cipro contro l’Apollon, decisiva la rete di Erdogan a quattro minuti dalla fine. Per concludere lo Standard Liegi perde in casa contro l’Esbjerg, il Maribor incassa cinque gol dal Rubin Kazan. Il Dnipro batte 0-1 il Pandurii, il St.Gallen vince per 2-0 contro il Kuban Krasnodar e il PAOK Salonicco batte 2-1 lo Shakhter, all’esordio assoluto in una competizione europea. Lo Slovan Liberec, squadra che ha eliminato l’Udinese, strappa un pareggio al Friburgo. La partita, terminatasi 2-2 ha visto passare in vantaggio per 2-0 il Friburgo, poi i cechi raggiungono il pareggio nel secondo tempo con Kalitvintsev e Rabusic.

Keita Balde Diao Keita Balde Diao, attaccante diciottenne della Lazio. Ieri è stato uno dei migliori tra gli uomini di Petkovic. Per lui si tratta dell’esordio in assoluto da titolare trai professionisti. Domenica aveva esordito in Serie A contro il Chievo, subentrando nei minuti finali.

Be the first to comment

Leave a Reply