EURO 2016 – Tutto facile per il Belgio, Irlanda sconfitta 3-0

L'esultanza di Lukaku e De Bruyne
L’esultanza di Lukaku e De Bruyne

La nazionale belga era stata sommersa da critiche da parte della stampa dopo la pesante sconfitta contro l’Italia, quest’oggi invece ha dato una grande risposta e ha ottenuto sul campo il riscatto battendo con un netto 3-0 l’Irlanda. La squadra di Wilmots ha dimostrato di essere ancora una delle pretendenti alla vittoria finale nonostante il passo falso contro gli uomini di Conte, nella prova di oggi pomeriggio il Belgio ha espresso un bel gioco e le individualità dei giocatori si sono fatte sentire. In quel di Bordeaux la gara è stata abbastanza equilibrata nel primo tempo ma ha avuto un drastico cambiamento nella ripresa, la quale ha visto i Diavoli Rossi siglare addirittura tre marcature a danno della malcapitata compagine irlandese. Il tecnico O’Neill aveva schierato i suoi ragazzi con un assetto tattico prudente, rinunciando, rispetto alla sfida contro la Svezia, a un attaccante per impiegare una mediana a quattro. Nella prima frazione di gioco infatti l’Irlanda regge bene alle offensive belghe, che di certo non mancano. Dopo 13 minuti Alderweireld ha la prima chance del match per sbloccare l’incontro: un suo colpo di testa su calcio d’angolo non inquadra però lo specchio della porta. Passa qualche minuto e Hazard ha una grandissima opportunità per entrare nel tabellino dei marcatori. L’azione si sviluppa sulla fascia destra con un cross di De Bruyne dentro l’area, il quale, dopo una ribattuta della difesa irlandese, termina sui piedi dell’ala del Chelsea che calcia in porta da ottima posizione non badando però alla precisione. Il trequartista del Manchester City è tra i più propositivi, pennella spesso cross interessanti (anche da calci piazzati) e si rende protagonista di insidiose conclusioni dalla distanza. Alla mezzora il terzino destro Meunier, preferito a Ciman dal primo minuto, ha sui piedi una buona palla per segnare. Il Belgio realizza una bella azione in velocità e il laterale del Club Brugge la rifinisce con un tiro d’esterno che esce di poco a lato. Il primo tempo termina inchiodato sulla partirà, mentre nella ripresa il risultato si sblocca subito a favore dei belgi. Dopo appena tre minuti di gioco De Bruyne vola sulla fascia destra e serve il pallone a Lukaku che dal limite dell’area apre il compasso e calcia con il mancino dove Randolph non può arrivare. In circa venti minuti i Diables Rouges sigillano e chiudono il match. Al 61′ Witsel si inserisce in area di rigore approfittando di una dormita della difesa irlandese e buca la porta avversaria insaccando di testa un bel traversone di Meunier. Nove minuti più tardi Lukaku ha l’occasione per siglare una doppietta e non fallisce. Contropiede devastante dei belgi con Hazard scatenato sulla fascia, l’ex Lille serve poi il pallone al centravanti dell’Everton che appoggia in rete senza grandi difficoltà. Nel finale l’Irlanda prova a segnare quanto meno il gol della bandiera e inserisce giocatori offensivi come McGeady e Keane, anche se la retroguardia belga difende bene e mantiene la porta di Courtois, quasi inoperoso, inviolata. Al Belgio basta un pareggio nell’ultima gara contro la Svezia per esser certo del secondo posto, l’Irlanda deve invece vincere a tutti i costi per sperare di passare quanto meno in qualità di terza classificata.

IL MIGLIORE DEL BELGIO – Romelu Lukaku. Non disputa una prestazione da dieci in pagella ma i suoi due gol consentono al Belgio di chiudere la partita in acque tranquille. A un centravanti si chiede di segnare e oggi lui l’ha fatto per ben due volte.

IL MIGLIORE DELL’IRLANDA – Seamus Coleman. Si propone con continuità sulla corsia di destra e mette al centro dell’area anche qualche cross interessante. È uno dei pochi irlandesi a salvarsi in una partita da dimenticare.

IL PROFILO DA SEGUIRE – Thomas Meunier. Il terzino belga è autore di una prova più che positiva. Serve a Witsel l’assist per il gol del 2-0 e riconquista palla, iniziando di fatto l’azione, in occasione del terzo gol. Difficilmente Wilmots lo farà riaccomodare in panchina.

IL TABELLINO
BELGIO-IRLANDA 3-0
MARCATORI: R.Lukaku al 3′ e al 25′ s.t., Witsel al 16′ s.t.
BELGIO (4-2-3-1): Courtois; Meunier, Alderweireld, Vermaelen, Vertonghen; Witsel, Dembelé (dal 12′ s.t. Nainggolan); Carrasco (dal 19′ s.t. Mertens), De Bruyne, Hazard; R.Lukaku (dal 37′ s.t. Benteke). (Mignolet, Gillet, Denayer, Kabasele, J.Lukaku, Ciman, Fellaini, Origi, Batshuayi). All.Wilmots.
IRLANDA (4-4-1-1): Randolph; Coleman, O’Shea, Clark, Ward; Hendrick, Whelan, McCarthy (dal 17′ s.t. McClean), Brady; Hoolahan (dal 26′ s.t. McGeady); Long (dal 33′ s.t. Keane). (Westwood, Given, Keogh, Duffy, Christie, Meyler, Murphy, Walters, Quinn). All. O’Neill.
ARBITRO: Çakir (Tur).
NOTE: ammoniti Hendrick (I), Vermaelen (B).

Be the first to comment

Leave a Reply