EURO 2016 – Piqué evita alla Spagna un pareggio, la Repubblica Ceca perde 1-0

Spagna
L’esultanza spagnola

Il quarto giorno di Euro 2016 si apre con un match equilibrato tra Spagna e Repubblica Ceca. Entrambe le compagini hanno disputato una buona partita in relazione a ciò che avevano intenzione di mettere in campo. Gli iberici hanno proposto il solito tiki-taka mentre i cechi si sono difesi bene concedendo pochi spazi e rimanendo in gara fino all’ultimo. Nel finale Piqué ha evitato alla propria nazionale una situazione spinosa scaturita da un eventuale pareggio, di certo l’opinione pubblica avrebbe condannato le scelte di Del Bosque, sia per quanto concerne le convocazioni che la gestione della gara. Nonostante abbia espresso un calcio prevalentemente offensivo nelle qualificazioni, la Repubblica Ceca si è ben organizzata in difesa e ha disputato il match in maniera accorta e concentrata. Il primo tempo in quel di Tolosa inizia con la Spagna in attacco, protagonista soprattutto Alvaro Morata, autore di buoni spunti. Lo juventino trova però davanti a sé un ottimo Cech, autore come sempre di provvidenziali interventi. Al 16′ neutralizza un tentativo di Morata da distanza ravvicinata, al 29′ devia in angolo una sua conclusione dalla corsia sinistra. Per tutto l’incontro la musica è sempre la stessa: la Spagna fa possesso palla (67% in totale) e cerca di trovare un varco per gli inserimenti in area, tuttavia la difesa della Repubblica Ceca è chiusa bene e scardinarla è difficile. Al 45′ arriva anche il primo squillo dei cechi verso la porta di De Gea: il tiro di Necid dal limite dell’area è però troppo centrale e viene facilmente bloccato. Allo scoccare dell’inizio della ripresa la Spagna aumenta il ritmo e fabbrica in pochi minuti azioni pericolose: Hubnik colpisce in palo della sua porta su cross basso di Morata dalla destra nel tentativo di spazzare via la palla, poco dopo Nolito e Sergio Ramos hanno una duplice chance sugli sviluppi di un calcio d’angolo ma non riescono a concludere in porta. Lo stesso Hubnik ha l’opportunità di segnare nella porta giusta al 57′ con un tiro di prima su punizione battuta da Darida. Al 73′ Silva sfiora il gol con un gran tiro dal limite dell’area che spiazza Cech ma va a sbattere contro i cartelloni pubblicitari. Il gol che sblocca e decide il match arriva a tre minuti dalla fine: Iniesta pennella un cross perfetto dalla sinistra che Piqué spinge in porta da distanza ravvicinata. Nel finale la Repubblica Ceca ha una ghiotta occasione per pareggiare con Darida che da ottima posizione in area di rigore calcia troppo centralmente e vede la sua conclusione respinta dai pugni di De Gea. Prestazione sufficiente per entrambe le squadre, c’è qualche rimpianto per i cechi che hanno sfiorato un pareggio importantissimo accarezzando il sogno dell’impresa fino all’ultimo.

IL MIGLIORE DELLA SPAGNA – Andres Iniesta. Semplicemente il calcio. Illumina la manovra della Spagna con passaggi filtranti continui, è sua l’invenzione per il gol di Piqué. Di gran lunga il migliore in campo.

IL MIGLIORE DELLA REPUBBLICA CECA – Tomas Sivok. Premio lui per tutta la difesa. Arcigno in marcatura per tutta la gara, contiene alla perfezione Morata e guida tutto il reparto.

IL GIOCATORE DA SEGUIRE – Pavel Kaderabek. Il terzino destro della Repubblica Ceca è autore di un’ottima prova. Insieme a Gebre Selassie, schierato qualche metro più avanti, annulla completamente Nolito con continue chiusure. Classe ’92, giocatore da monitorare.

IL TABELLINO
SPAGNA-REPUBBLICA CECA 1-0
MARCATORE: 42′ st Piqué.
SPAGNA (4-3-3): De Gea; Juanfran, Piqué, Sergio Ramos, Jordi Alba; Iniesta, Busquets, Fabregas (dal 25′ st Thiago Alcantara); David Silva, Morata (dal 17′ st Aduriz), Nolito (dal 33′ st Pedro). (Casillas, Sergio Rico, Azpilicueta, Bartra, Bellerin, San José, Soriano, Koke, Lucas Vazquez). All. Del Bosque.
REPUBBLICA CECA (4-2-3-1): Cech; Kaderabek, Hubnik, Sivok, Limbersky; Plasil, Darida; Krejci, Rosicky (dal 43′ st Pavelka), Gebre Selassie (dal 41′ st Sural); Necid (dal 31′ st Lafata). (Koubek, Vaclik, Suchy, Kolar, Pudil, Skalak, Skoda, Kadlec). All. Vrba.
ARBITRO: Marciniak (Polonia).
NOTE: ammonito Limbersky.

Be the first to comment

Leave a Reply