EURO 2016 – L’Inghilterra domina, ma la Russia pareggia in extremis

Vasili Berezutski
Vasili Berezutski esulta per il gol

Sembrava una gara giù archiviata, poi al 92′ ci ha pensato Vasili Berezutski a rovinare la festa dell’Inghilterra. Nonostante una buona prova la compagine anglosassone non è riuscita a portare a casa i tre punti sperati, la Russia si è difesa bene per quasi tutto il match e in Zona Cesarini ha trovato il pareggio. Situazione ancora equilibrata nel girone B dopo la prima giornata, a condurre il gruppo a sorpresa è il Galles, vincitore contro la Slovacchia. Tutto si delineerà con maggior chiarezza nelle prossime partite in programma: Inghilterra-Galles e Russia-Slovacchia. Allo Stade Vélodrome di Marsiglia la gara non è stata ricca di azioni spettacolari ma nel complesso gli spettatori hanno assistito a un bel gioco, principalmente da parte degli uomini di Hodgson. I russi hanno cercato per tutta la partita di pescare il proprio centravanti Dzyuba, a cui era stato assegnato il compito di fare sponda e trattenere il pallone. Una delle squadre più giovani ha affrontato la seconda più “anziana”, dato il valore delle due rose si può dire che ad avere la meglio è stata la vecchia guardia. Nella prima frazione di gioco gli inglesi partono subito forte, creando azioni interessanti soprattutto sulla corsia di destra dove Walker è stato assoluto dominatore. Lallana ha buone occasioni per sbloccare il match, così come Rooney che si rende protagonista di un’ottima prestazione da regista. Nella ripresa la Russia ha una chance per passare in vantaggio al 63′ con un tiro ben piazzato di Smolov che esce di poco. Al 71′ Akinfeev compie un vero miracolo su una conclusione a botta sicura di Rooney dal limite dell’area: il portiere russo si esibisce in una spettacolare parata d’istinto e la respinta termina sulla traversa. Un paio di minuti dopo il numero uno non riesce a vanificare la potente punizione di Dier da 20 metri. Il mediano del Tottenham calcia di interno piatto ma impatta il pallone con molta forza, scaricandolo dove Akinfeev non può arrivare. L’Inghilterra non chiude la gara, mandando all’aria alcuni contropiedi interessanti. Al 92′ c’è perciò la beffa: cross pennellato di Schennikov e stacco imperioso di testa di Vasili Berezutski che scavalca sia Hart che un paio di difensori anglosassoni. La Russia non ha messo in mostra una bella prestazione ma porta a casa un punto d’oro. La colpa dell’Inghilterra è non aver raddoppiato dopo la rete del vantaggio.

IL MIGLIORE DELL’INGHILTERRA – Eric Dier. Dà sostanza e qualità al centrocampo, in fase di interdizione recupera parecchi palloni ma sa anche impostare l’azione. La sua punizione perfetta sblocca il match in favore dell’Inghilterra.

IL MIGLIORE DELLA RUSSIA – Vasili Berezutski. Il migliore nella gara di difesa della Russia, spesso si immola sui tiri avversari per salvare il risultato. La ciliegina sulla torta arriva nel recupero del secondo tempo quando il suo colpo di testa regala il pareggio alla Russia.

IL PROFILO DA SEGUIRE – Igor Smolnikov. Buon terzino destro che si mette in mostra soprattutto nel primo tempo. È il più veloce della Russia e salva il risultato al 24′ con uno straordinario recupero su Sterling.

IL TABELLINO
INGHILTERRA-RUSSIA: 1-1
MARCATORI: Dier (I) al 28′, V. Berezutski (R) al 46′ s.t.
INGHILTERRA (4-1-4-1): Hart; Walker, Smalling, Cahill, Rose; Dier; Lallana, Rooney (dal 33′ s.t. Wilshere), Alli, Sterling (dal 42′ s.t. Milner); Kane. (Forster, Heaton, Clyne, Stones, Bertrand, Henderson, Barkley, Vardy, Sturridge, Rashford). C.t. Hodgson
RUSSIA (4-2-3-1): Akinfeev; Smolnikov, Ignashevich, V. Berezutski, Schennikov; Golovin, Neustädter (dal 35′ s.t. Glushakov); Kokorin, Shatov, Smolov (dal 40′ s.t. Mamev); Dzyuba (dal 32′ s.t. Shirkov). (Lodygin, Guilherme, Shishkin, A. Berezutski, Kombarov, Denisov, Ivanov, Samedov, Torbinski). C.t. Slutski
ARBITRO: Rizzoli (Italia)
NOTE: ammoniti Cahill (I), Schennikov (R) per gioco scorretto

Be the first to comment

Leave a Reply