EURO 2016 – Immenso Payet, la Francia si salva nel finale contro la Romania

Dimitri Payet esulta per il gol
Dimitri Payet esulta per il gol

Buono il risultato, da rivedere la prestazione. La Francia riesce a portare a casa i tre punti nella gara d’esordio di Euro 2016, piegando una battagliera Romania, autrice di una prestazione più che sufficiente. Il risultato è stato in bilico fino a quando Dimitri Payet ha scaricato una conclusione perfetta dal limite dell’area che si è insaccata nel sette alle spalle di un incolpevole Tatarusanu. La partita dei transalpini è stata caratterizzata da luci e ombre, alla fine però è bastato un episodio per scacciare via le possibili critiche derivate da un pareggio. Allo Stade de France la gara è preceduta da una spettacolare e colorata cerimonia, ricca di danze e musica, con David Guetta protagonista indiscusso. Subito dopo il calcio di inizio dell’arbitro ungherese Kassai gli ospiti sfiorano il vantaggio: Bogdan Stanciu non riesce a centrare la rete da due passi sugli sviluppi di un calcio d’angolo, decisiva la parata di Lloris. Anche la Francia ha le sue occasioni per sbloccare il match nel primo quarto d’ora. Prima ci prova Giroud con un colpo di testa, poi Griezmann centra il palo sempre con un’incornata. Lo stesso attaccante dell’Atletico Madrid vede respingersi poco dopo da Sapunaru il suo tiro di sinistro su cross basso di Payet. Il trequartista del West Ham originario dell’Isola di Riunione delizia il pubblico presente con tocchi di classe e numeri da circo, merita sicuramente la palma di uomo-partita. Nella ripresa la Romania parte con il piede pigiato sull’acceleratore e sfiora il gol con Stancu, il quale stoppa di petto un cross di Stanciu e conclude al volo in acrobazia. Al 56′ Tatarusanu respinge di piede una botta rasoterra di Pogba, un minuto dopo però il risultato si sblocca a favore dei padroni di casa. Il marcatore è Giroud che insacca di testa un cross di Payet. L’episodio ha generato molte polemiche per un presunto fallo del centravanti dell’Arsenal sul portiere avversario: il numero nove si aiuta con furbizia spostando con una gomitata il braccio di Tatarusanu. Il pareggio arriva dopo poco su calcio di rigore trasformato da Stancu. Il fallo era stato commesso da Evra a danno di Stanciu, uno dei più pimpanti della compagine dell’Europa dell’Est. In seguito la formazione di Iordanescu si chiude bene in difesa e lotta su tutti i palloni fino al termine della gara. Quando proprio la gara sembra chiudersi in parità, la Francia sfodera l’asso nella manica, il quale porta nome e cognome: Dimitri Payet. Splendida conclusione dal limite dell’area di sinistro che toglie la ragnatela sul sette all’89′ minuto. È festa per la Francia, rimane l’amaro in bocca per la Romania che ha visto sfuggire un punto prezioso.

IL MIGLIORE DELLA FRANCIA – Dimitri Payet. Dribbla, crea assist e inventa un gol da copertina. Mette in scena probabilmente la migliore partita della sua vita calcistica, esce in lacrime per l’ovazione del pubblico.

IL MIGLIORE DELLA ROMANIA Dragos Grigore. Sergente della difesa romena, è vigile e concentrato per tutto l’arco dei 90 minuti di gioco. Compie degli interventi miracolosi e non tira mai indietro la gamba.

IL PROFILO DA SEGUIRE – Florin Andone. Classe ’93, il centravanti della Romania lotta e sgomita fino al momento della sua uscita dal campo. È un pericolo costante per la retroguardia francese.

IL TABELLINO di Francia-Romania 2-1
MARCATORI: Giroud (F) al 13′, Stancu (R) su rigore al 20′, Payet (F) al 44′ s.t.
FRANCIA (4-3-3): Lloris; Sagna, Rami, Koscielny, Evra; Pogba (dal 32′ s.t. Martial), Kanté, Matuidi; Griezmann (dal 21′ s.t. Coman), Giroud, Payet (dal 46′ s.t. Sissoko). (Mandanda, Costil, Mangala, Jallet, Umtiti, Digne, Cabaye, Gignac, Schneiderlin). C.t. Deschamps
ROMANIA (4-4-1-1): Tatarusanu; Sapunaru, Chiriches, Grigore, Rat; Popa (dal 37′ s.t. Torje), Hoban, Pintilii, Stancu; Stanciu (dal 27′ s.t. Chipciu); Andone (dal 16′ s.t. Alibec). (Pantilimon, Lung, Keseru, Matel, Moti, Gaman, Sanmartean, Prepelita, Filip). C.t. Iordanescu
ARBITRO: Kassai (Ungheria)
NOTE: ammoniti Chiriches (R), Rat (R), Giroud (F), Popa (R) per gioco scorretto.

Be the first to comment

Leave a Reply