EURO 2016 – Il Galles vince la sfida delle debuttanti, Bale e Robson-Kanu piegano la Slovacchia

L'esultanza gallese per il gol di Bale
L’esultanza gallese per il gol di Bale

Per adesso non si può certo dire che questo Europeo non stia regalando partite di alto livello. Anche nell’incontro tra Galles e Slovacchia non sono mancati continui capovolgimenti di fronte e colpi di scena, soprattutto nella seconda frazione di gioco. Alla fine a spuntarla sono stati, meritatamente, i ragazzi guidati dal fuoriclasse del Real Madrid Gareth Bale, autore del gol del vantaggio gallese su calcio di punizione. Allo stadio Matmut Atlantique di Bordeaux la partita, terminata sul punteggio di 2-1, si sblocca dopo appena dieci minuti di gioco. Il gol porta la firma dell’ex Tottenham che trasforma in maniera magistrale un calcio di punizione da 25 metri, complice un’incertezza del portiere slovacco Kozácik che si aspettava una conclusione sul secondo palo. Il tiro di Bale ha invece scavalcato la barriera e si è insaccato dal lato del portiere, sorprendendo l’estremo difensore avversario che non è riuscito a rimediare. Prima ancora del vantaggio gallese c’era stata però una splendida azione personale di Marek Hamsik che aveva fatto sfiorare il vantaggio alla compagine allenata da Kozak. Il centrocampista partenopeo si era reso protagonista di una percussione centrale e di un tiro ben angolato, respinto sulla linea da Davies. La prima frazione di gioco si conclude senza altre grandi azioni degne di nota, mentre nella ripresa il ritmo aumenta e sale in cattedra la Slovacchia. Tuttavia non mancano azioni interessanti per i Dragoni. Al 57′ Bale impegna Kozacik in una difficile parata in tuffo su un suo colpo di testa. Il pareggio arriva quattro minuti più tardi grazie a una splendida azione personale di Mak, rifinita da Ondrej Duda che fredda Ward con una conclusione angolata. Nell’ultima mezzora la partita si arricchisce di spunti interessanti per entrambe le compagini, ad avere la meglio è il Galles al 73′. Il subentrato Robson-Kanu approfitta di un assist quasi involontario di Ramsey per insaccare il pallone da distanza ravvicinata e far esplodere la polveriera sugli spalti. I tifosi del Galles si sono presentati in tenuta rossa, come la maglia della nazionale, e hanno supportato per tutti e 90 minuti i propri ragazzi. A quattro minuti dalla fine la Slovacchia sfiora il pareggio con un colpo di testa di Nemec che impatta sfortunatamente il palo. Gara almeno sufficiente per entrambe le formazioni, il Galles ha meritato di più la vittoria per il gioco costruito.

IL MIGLIORE DEL GALLES – Ben Davies. Il terzino del Tottenham, adattato a centrale in una difesa a tre, è l’assoluto dominatore della retroguardia gallese. Nel primo tempo salva sulla linea un tiro di Hamsik e nel complesso non tira mai indietro la gamba.

IL MIGLIORE DELLA SLOVACCHIA – Róbert Mak. La Slovacchia sviluppa il gioco soprattutto sulle fasce e Mak trova pane per i suoi denti. Veloce e bravo tecnicamente, il momentaneo pareggio è principalmente opera sua.

IL PROFILO DA SEGUIRE – Jonathan Williams. Schierato a sorpresa in attacco al posto di Robson-Kanu, il classe ’93 del Galles ben figura mostrando ottime doti nel saltare l’avversario.

IL TABELLINO
GALLES-SLOVACCHIA: 2-1
MARCATORI: 10’ pt Bale 36’ st Robson-Kanu 16’ st Duda
GALLES: (3-4-2-1) Ward, Chester, A.Williams, Davies, Gunter, Edwards (23’ st Ledley), Allen, Taylor, J.Williams (26’ st Robson-Kanu), Ramsey (44’ st Richards), Bale.
SLOVACCHIA: (4-1-4-1) Kozacik, Pekarik, Skrtel, Durica, Svento, Hrosovsky (15’ st Duda), Mak, Hamsik, Kucka, Weiss (38’ st Stoch), Duris (15’ st Nemec).
ARBITRO: Moen (Nor)
AMMONITI: Hrososvsky, Mak, Weiss, Kucka, Skrtel.

Be the first to comment

Leave a Reply