Coppa del Mondo per club, oggi Raja-Monterrey e Guangzhou-Al Ahly

Il Raja ha passato il primo turno, seppur faticando, contro l’Auckland City, squadra neozelandese alla quinta partecipazione. Proprio all’ultimo minuto la squadra padrone di casa ha trovato la palla della qualificazione, trasformata in gol dal giovane centrocampista classe ’92 Abdelilah Hafidi, il quale ha approfittato di una respinta corta del portiere Williams. La partita è finita 2-1 per i marocchini, piena di emozioni, soprattutto nel primo tempo. Infatti nella seconda frazione, dopo il gol dell’Auckland, la partita si è spenta, fino al ’92, quando il Raja ha colto impreparato l’Auckland che si stava già preparando per i supplementari. I bianco-verdi erano passati in vantaggio sul finire del primo tempo con il centravanti Mouhssine Iajour che con un bel tiro sul secondo palo, gonfia la porta neozelandese. Il pareggio è arrivato dai piedi di Roy Krishna, ala figiana dell’Auckland, capace di far partire da solo un contropiede. Krishna prende palla a centrocampo, poi la perde, ma un errore grossolano di due difendori del Raja (che si scontrano tra loro), regala di nuovo la palla al nazionale delle isole Figi che non sbaglia davanti ad Askri. Reclamano gli oceaniani, che ha protestato per due presunti calci di rigore, che non gli sono stati assegnati dall’arbitro gambiano Gassama. Il Raja oggi dovrà vedersela con il Monterrey e chi passerà dovrà giocare contro l’Atletico Mineiro. Il match avrà inizio alle ore 20.30 ma prima scenderanno in campo, al medesimo stadio, Al-Ahly e Guangzhou, la squadra cinese allenata da Marcello Lippi. Proprio ieri ha parlato l’allenatore dell’Al-Ahly, Mohamed Youseff, ribadendo la loro volontà di passare il turno, ma complimentandosi con Lippi, che ha definito uno dei migliori allenatori al mondo. Parole diverse escono dalla bocca di Faouzi Benzarti (tecnico del Raja) che ordina ai suoi una gara di attacco migliorando i punti deboli della gara contro l’Auckland, ovvero una difesa troppo alta che ha permesso di segnare a Krishna. E non sarà facile, perché si sa, i messicani sono veloci e bravi nel contropiede, più dei neozelandesi.

Giocatori Raja Casablanca
I giocatori del Raja festeggiano la vittoria contro l’Auckland

 

Be the first to comment

Leave a Reply