Coppa d’Asia 2015 – goleada del Giappone con la Palestina, Kasim decide Giordania-Iraq

Il primo turno dei gironi della Coppa d’Asia è terminato. Anche il Gruppo D è sceso in campo e come previsto hanno vinto le due favorite, il Giappone contro la Palestina, e l’Iraq contro la Giordania, in una gara un po’ più combattuta. Domani Kuwait-Corea del Sud e Oman-Australia.

Giappone 2

GIAPPONE-PALESTINA – Vittoria agevole per il Giappone che rovina l’esordio della Palestina in Coppa d’Asia con un secco 4-0. Non c’è stata partita sin dai primi minuti di gioco quando il centrocampista giapponese Endo ha aperto le marcature con una conclusione da fuori rasoterra che ha bucato la porta palestinese difesa dall’estremo difensore Saleh. Più fortunato è il gol del raddoppio: Kagawa calcia molto bene in porta ma il suo tiro viene deviato dalla testa di Okazaki, suo compagno di squadra, il quale insacca involontariamente la palla in rete. Anche il milanista Honda partecipa alla festa trasformando un calcio di rigore a pochi minuti dalla fine del primo tempo. Il gol di Yoshida all’inizio del secondo tempo serve solo alle statistiche, bello stacco di testa su calcio d’angolo. Palestina dominata, un solo tiro in porta e soltanto il 36% del possesso palla – prestazione da rivedere.

Iraq

GIORDANIA-IRAQ – Meno ricca di emozioni la gara tra Giordania e Iraq. Partita equilibrata con l’Iraq leggermente meglio della difesa, i giordani non hanno creato molte occasioni evidenziandosi soltanto per brutti falli nella ripresa che sono costati a Bani Yaseen, espulso per doppia ammonizione. Il gol che ha sbloccato il risultato è frutto di un azione personale del centrocampista Yaser Kasim, in forza al club inglese dello Swindon Town – dopo aver dribblato due difensori giordani il n°5 iracheno ha concluso in porta e una sfortunata deviazione avversaria ha spiazzato il portiere Shafi. Esultanza liberatoria per Kasim, autore di una rete davvero pesante per il discorso qualificazione.