Coppa d’Africa 2015 – la Top 5 degli esterni offensivi

Dal centrocampo passiamo al reparto offensivo andando a scoprire i migliori esterni offensivi di tutta la Coppa d’Africa. La qualità è davvero elevata, ho dovuto sacrificare giocatori come Sadio Mané e Yacine Brahimi, due giovani molto interessanti, per far spazio a veri top player.

N°5 André Ayew Ghana

André Ayew

André Ayew è una delle stelle del Marsiglia di Bielsa, sta collezionando buone prestazioni in questa stagione nella quale ha realizzato tre gol e altrettanti assist in 15 partite di campionato. Figlio d’arte di Abédi Pelé, nonostante sia classe ’89 ha già disputato tre Coppe d’Africa, due Coppe del Mondo e ha alzato al cielo il Mondiale U20 nel 2009. Mancino, predilige il ruolo di ala sinistra e fa della velocità, dell’agilità e del controllo palla le sue migliori qualità. Cresciuto nel vivaio del Marsiglia, ha giocato in prestito anche al Lorient e all’Arles-Avignone. In totale è sceso in campo 194 volte con la formazione bianco celeste timbrando il cartellino in 53 occasioni. Nel 2009 vinse il Mondiale U20 con il Ghana, siglando due reti nella fase finale della competizione e segnando uno dei rigori nella finale contro il Brasile. Conta 57 presenze con la nazionale maggiore, arricchite da otto marcature delle quali due nelle qualificazioni per la Coppa d’Africa 2015.

N°4 Sofiane Feghouli Algeria

Sofiane Feghouli

Ala destra completa, con lui da una parte e Yacine Brahimi dall’altra l’Algeria può contare su uno dei reparti offensivi migliori del torneo. Classe ’89, nel corso della sua carriera ha ricoperto anche il ruolo di trequartista centrale. Accelerazione, controllo palla e dribbling sono i suoi punti forti, oltre a essere dotato di un buon tiro in porta. Cresciuto in Francia con il Grenoble, prima di esordire con la nazionale algerina aveva vestito la maglia della Francia U21 e U19. Sin dall’inizio della sua carriera lo paragonano a Zidane, sia per il modo di giocare che per le sue origini. Nel 2010 il Valencia lo prelevò dalla formazione transalpina, con i valenciani ha raggiunto i vertici del calcio spagnolo. Nell’attuale annata è sceso in campo in 16 partite di campionato realizzando tre reti e cinque assist, in totale con gli iberici ne ha totalizzate 152 arricchite da 23 marcature. Nel 2012 è entrato a fare parte della nazionale algerina, ha partecipato alla Coppa d’Africa del 2013 e al Mondiale 2014. Conta 30 apparizioni e 7 gol con la formazione magrebina.

N°3 Moussa Sow Senegal

Moussa Sow

Moussa Sow è stato uno dei principali artefici del trionfo in Ligue 1 del Lille nel 2011. Fu capocannoniere del campionato con 25 marcature totali, un anno dopo fu ceduto al Fenerbahce, in Turchia, per dieci milioni di euro. Il classe ’86 senegalese è senza dubbio uno degli esterni offensivi africani più forti attualmente, è dotato di una grande finalizzazione abbinata a una velocità a tratti pericolosissima. Nella stagione corrente ha messo a segno sei reti in sedici gare di campionato, alle quali si somma il suo gol con la nazionale realizzato al Botswana in una delle partite di qualificazione alla Coppa d’Africa. Nato e cresciuto in Francia, ha esordito tra i professionisti con la maglia del Rennes, per poi giocare in prestito al Sedan e successivamente fare ritorno alla base. Il Lille lo acquistò gratuitamente nell’estate del 2010, con i “mastini” ha totalizzato 76 apparizioni e 36 marcature. In Turchia ha invece collezionato 121 presenze e 49 gol, alzando al cielo un titolo nazionale, una Supercoppa e due Coppe di Turchia. In maglia senegalese conta 32 partite e 10 reti, ha alle spalle una Coppa d’Africa disputata nel 2012.

N°2 Gervinho Costa d'Avorio

Gervinho

L’ala destra classe ’87 è stata uno dei migliori giocatori della Costa d’Avorio al Mondiale brasiliano. Gervais Yao Kouassi, noto come Gervinho, predilige il ruolo di ala destra ed è stato come Sow uno dei principali protagonisti della vittoria della Ligue 1 nel 2011 da parte del Lille. Due reti in 14 gare di Serie A nell’attuale stagione con la maglia della Roma, è cresciuto calcisticamente in Belgio prima di sbarcare in Francia nel 2007 a Le Mans. Dotato di un cambio di passo a tratti devastante, pecca sotto il punto di vista della finalizzazione ma è molto bravo nel regalare assist ai suoi compagni di squadra. Ha disputato tutte le gare di qualificazione alla Coppa d’Africa con gli “elefanti” andando a segno in due occasioni. Dopo l’esperienza al Lille, passò all’Arsenal per dodici milioni di euro, in Inghilterra ha totalizzato 11 reti in 63 presenze, in Italia invece ne conta finora 27 in 57 incontri. In nazionale ha disputato l’Olimpiade del 2008, quattro Coppe d’Africa e due Coppe del Mondo, collezionando in totale 18 marcature in 59 presenze in maglia ivoriana.

N°1 Pierre-Emerick Aubameyang Gabon

Pierre-Emerick Aubameyang 2

La stella del Borussia sarà uno dei giocatori da cui ci si aspetta di più di tutto il torneo. Già messosi in mostra nei Giochi Olimpici di Londra nel 2012 e nella Coppa d’Africa ospitata proprio dal Gabon insieme alla Guinea Equatoriale, Pierre-Emerick Aubameyang dovrà confermare quel di buono fatto vedere in maglia giallo-nera. Ala destra classe ’89, considerato uno dei giocatori più veloci al mondo, a soli 25 anni è già capitano della sua nazionale. È cresciuto nel vivaio del Milan, tuttavia non ha mai vestito la maglia rossonera in partite ufficiali, giocando in prestito con Digione, Lille e Monaco prima di passare a titolo definitivo al Saint-Etienne. In maglia bianco-verde si è guadagnato l’attenzione dei più grandi club europei mettendo a segno 41 reti in 96 presenze totali. Il Borussia Dortmund lo ha acquistato nell’estate del 2013 per 13 milioni di euro, finora può vantare 27 gol in 73 gare. È stato uno dei protagonisti del Gabon nelle qualificazioni per la Coppa d’Africa 2015, ha realizzato una doppietta nella partita contro il Burkina Faso. Il suo bottino personale è di 14 reti in 38 presenze, in più è andato a segno una volta in tre partite nelle Olimpiadi londinesi.