Coppa d’Africa 2015 – cade l’Algeria, il Ghana vince al ’92 grazie ad Asamoah Gyan

Asamoah Gyan al momento del gol-vittoria
Asamoah Gyan al momento del gol-vittoria

Il Ghana vince all’ultimo respiro e aggancia l’Algeria a tre punti nel Girone C, aspettando Senegal-Sudafrica. Inossidabile Asamoah Gyan, 46º gol in 86 partite con la nazionale ghanese, aveva recuperato in extremis per giocare dopo esser stato male qualche giorno fa per una forte febbre. L’ha decisa proprio lui la gara di oggi realizzando la rete decisiva ghanese al ’92 minuto. Partita molto equilibrata e senza grandi emozioni, le due squadre hanno cercato per una buona parte del match di non farsi male a vicenda. Nel primo tempo gli algerini ci provano con sporadiche conclusioni che non impensieriscono il portiere delle “Stelle Nere” Brimah Razak. Nella ripresa è il Ghana ad attaccare un po’ di più. Il primo guizzo della gara arriva dopo circa un’ora di gioco – André Ayew vola sulla fascia e serve al centro dell’area su fratello Jordan che con un colpo di tacco prova a bucare la rete magrebina, ma il suo tentativo termina fuori. Al ’66 Bentaleb ci prova con un’incursione sulla fascia, una decina di minuti dopo Mahrez prova un tiro che termina a lato della porta difesa dall’estremo difensore del Mirandés. Al ’92 la giocata che cambia la partita – lancione dalle retrovie ghanesi, stop a seguire di Asamoah Gyan che fulmina M’Bolhi con una conclusione all’angolino sul secondo palo. Esplode l’esultanza della formazione allenata da Avram Grant che si giocherà la qualificazione nell’ultima partita del girone contro il Sudafrica.