Coppa d’Africa 2015 – altro pareggio nel Gruppo B, tra Tunisia e Capo Verde finisce 1-1

Aymen Abdennour ed Heldon
Aymen Abdennour ed Heldon

Altro pareggio per uno a uno nel Gruppo B dopo quello tra Zambia e Repubblica Democratica del Congo. Bella partita tra la Tunisia e il Capo Verde, due squadre che hanno mostrato bel gioco realizzando molte azioni pericolose, soprattutto dalla sponda capoverdiana. Dopo soli due minuti di gioco all’Estadio de Ebebiyin il difensore degli “squali blu” Fernando Varela colpisce un palo, pochi minuti dopo il portiere del Capo Verde Vozinha effettua una grande parata sugli sviluppi di un calcio di punizione tunisino. L’occasione più importante del primo tempo capita sui piedi di Djaniny, servito perfettamente da un Heldon in condizione fisica straordinaria, ma l’estremo difensore arabo Aymen Mathlouthi para la conclusione del centravanti in forza al Santos Laguna. La ripresa si apre con un’occasione d’oro per il Capo Verde – Kuca calcia a botta sicura in porta ma il suo tiro è respinto sulla linea di porta da Syam Ben Youssef. A passare in vantaggio è però la Tunisia al ’70 minuto di gioco. Imbucata sulla fascia destra di Ali Maâloul che mette al centro un pallone che Ali Moncer spinge in rete. Otto minuti dopo una grande giocata di Heldon ristabilisce i conti tra le due formazioni – il numero dieci dello Sporting Lisbona scatta sulla fascia e viene travolto da Ben Youssef, l’arbitro non ha dubbi e fischia il rigore ma rimangono dei dubbi se il fallo fosse dentro o fuori l’area. Lo stesso Heldon si presenta dagli undici metri e batte Mathlouthi con un tiro potente e angolato. Partita molto più divertente rispetto a Zambia-Repubblica Democratica del Congo, buona prova della Tunisia nel secondo tempo dopo una prima frazione di gioco opaca, il Capo Verde si candida a essere una delle sorprese del torneo e trova in Heldon, “Man of the Match”, un vero e proprio punto di riferimento.