Coppa d’Africa 1963

Torniamo a parlare di fatti storici, fatti che hanno fatto la storia del calcio, in questo caso, africano. Abbiamo già parlato delle prime tre edizioni della Coppa d’Africa, vinte rispettivamente da Egitto (la seconda sotto il nome di Repubblica Araba Unita) ed Etiopia. L’edizione 1963 fu la prima vera Coppa d’Africa, poiché, nonostante i problemi organizzativi, si iscrissero alle qualificazioni ben otto nazionali più i campioni in carica dell’Etiopia e il Ghana, che partirono dai gironi senza affrontare i preliminari. L’edizione si giocò in Ghana, la maggior parte delle partite furono disputate all’Ohene Djan Stadium di Accra, ma anche Kumasi ospitò alcune gare.

L'Ohene Djan Stadium oggi
L’Ohene Djan Stadium oggi

QUALIFICAZIONI

Come abbiamo già detto in precedenza, alle qualificazioni si presentarono otto squadre ma l’Uganda si ritirò consentendo alla Repubblica Araba Unita di accedere alla fase finale. Numerosi problemi ci furono anche tra Guinea e Nigeria. I guineani avrebbero dovuto passare il turno (2-2 in Nigeria e 1-0 a Conakry) ma la CAF li squalificò per violazione di alcune regole nella gara di ritorno (sembra che la Guinea non fornì arbitri per la partita). Il Sudan non ebbe problemi a passare il turno con il Kenya. All’andata vinse 0-1 con gol di Ibrahim Weza, poi al ritornò rifilò un sonoro 5-0 al Kenya che vide Abdel-Majid Osman autore di una tripletta. Per finire, gli incontri più emozionanti, furono quelli tra Tunisia e Marocco, che premiarono la Tunisia per un gol. Nella prima partita le Aquile di Cartagine vinsero 4-1, poi nel ritorno persero 4-2. Fino all’85 il Marocco conduceva per quattro gol a uno, ma ecco segnare Hamadi Henia, proprio agli sgoccioli del secondo tempo. Passarono Repubblica Araba Unita, Sudan, Tunisia e Nigeria.

Nasr El-Din Abas detto Jaxa, nominato miglior giocatore sudanese del ventesimo secolo
Nasr El-Din Abas detto Jaxa, nominato miglior giocatore sudanese del ventesimo secolo

GIRONE A

La formula del torneo era abbastanza semplice e primitiva. I due gironi erano composti da tre squadre, le due prime accedevano alla finale mentre le seconde a quella per il terzo posto. Nel Gruppo A capitarono tre “big”, i campioni dell’Etiopia, la Tunisia e il Ghana. Nella prima partita il Ghana pareggiò 1-1 contro la Tunisia, per i ghanesi segnò Wilberforce Mfum, dopo dieci minuti, recuperato al ’36 da Salah Jedidi. L’Etiopia perse 0-2 contro il Ghana (doppietta di Edward Acquah), ma si ri-fece con la Tunisia che sconfisse 4-2. Il Ghana si piazzò primo, l’Etiopia seconda e la Tunisia terza.

Wilberforce "Willie" Mfum, attaccante dek Ghana
Wilberforce “Willie” Mfum, attaccante del Ghana

GIRONE B

Nel Girone B entrambe le squadre (Rep. Araba Unita e Sudan) vinsero con la Nigeria allora si presentò il più grande duello dei gironi. L’Egitto vinse 6-3 con la Nigeria grazie a una quadripletta di Hassan El-Shazly, che si laureò capocannoniere del torneo con sei gol. Il grande incontro finì 2-2 con il Sudan che rimontò da 2-0 a 2-2 con doppietta di Jaxa. Jaxa segnò altri due gol con la Nigeria, al Sudan bastava segnare quattro gol non incassandone nessuno per passare il turno grazie alla differenza reti. Arrivarono anche i gol di Yahia El-Kuwarti e Abdel-Wahad Abdel-Fahed Jakdoul, il Sudan passò in finale.

Hassan El-Shazly dell'Egitto, capocannoniere del torneo con sei gol
Hassan El-Shazly dell’Egitto, capocannoniere del torneo con sei gol

FINALE TERZO POSTO

La finale per il terzo posto la vinse la Repubblica Araba Unita, battendo 3-0 l’Etiopia, alla quale non lasciò molte speranze. Riza aprì le marcature segnando il suo quarto gol nel torneo, poi segnò Taha Ismail, attaccante dell’Al-Ahly, in seguito la terza marcatura fu opera di Hassan El-Shazly. L’Egitto si piazzò terzo.

FINALE PRIMO POSTO

Il 1° dicembre 1963 si disputò la finale della Coppa d’Africa 1963. La partita tra Ghana e Sudan venne arbitrata dal tunisino Hédi Ben Abdelkader allo Stadio di Accra. La partita non fu molto emozionante nel primo tempo, poi dopo un’ora Edward Aggrey-Finn aprì le marcature per il Ghana dagli undici metri. La partita finì 3-0 per i padroni di casa, con doppietta di Edward Acquah. Il Ghana vinse la sua prima Coppa d’Africa della storia.

Il capitano ghanese riceve il trofeo
Il capitano ghanese riceve il trofeo

Be the first to comment

Leave a Reply