Copa América 2015 – Venezuela eliminato, il Brasile vola ai quarti

Brasile-VenezuelaAnche senza Neymar il Brasile di Dunga riesce a vincere e a conquistare il primo posto del girone C. La Seleçao batte il Venezuela per 2-1 ed elimina la Vinotinto, che torna a casa con un bilancio di tre punti in altrettante partite. I brasiliani dovranno sfidare il Paraguay nei quarti di finale e, qualora passassero il turno, in semifinale incontrerebbero una tra Argentina e Colombia. Buona prestazione di tutta la nazionale verde-oro, in particolare si sono distinti Willian, Robinho e il portiere Jefferson, autore di ottime parate. Approfitta della vittoria dei Pentacampeões la Colombia di Pekerman che, nonostante il pareggio contro il Perù, passa il turno in veste di seconda miglior terza del torneo. La partita parte bene per il Brasile che dopo soli nove minuti trova il vantaggio: calcio d’angolo battuto da Robinho e Thiago Silva conclude al volo a rete battendo Baroja con un tiro alto e centrale. Grave disattenzione difensiva della difesa venezuelana e il centrale del PSG porta avanti la Seleçao. La prima frazione di gioco vede giocare quasi solamente i brasiliani. Dopo circa un quarto d’ora un bel tiro di Robinho di contro-balzo termina di poco alto, qualche minuto dopo Baroja nega la gioia del gol a Filipe Luis che ci prova con un tiro potente da posizione defilata. Il Brasile ha un’altra occasione nei minuti finali con Miranda che calcia violentemente in porta sugli sviluppi di un calcio d’angolo e non centra di poco lo specchio della porta.

Brasile-Venezuela 2

La ripresa si apre come era iniziato il primo tempo. Prima Baroja compie un miracolo su uno stacco imperioso di testa di Thiago Silva su calcio d’angolo, poi, al 51′, arriva il raddoppio verde-oro. Azione fantastica di Willian che salta un uomo e mette al centro dell’area un cross di esterno destro che Firmino deve solamente appoggiare in rete per aumentare il parziale a favore del Brasile. Giocata di altissimo livello dell’esterno del Chelsea e assist perfetto per l’attaccante dell’Hoffenheim. Il Venezuela ha la sua prima grande occasione cinque minuti dopo con una punizione di Arango respinta in calcio d’angolo da Jefferson. Proprio su un altro calcio piazzato del capitano venezuelano, la squadra di Sanvicente accorcia le distanze a sei minuti dalla fine. Il tiro del centrocampista del Tijuana viene parato dall’estremo difensore brasiliano, la palla sbatte sul palo e sulla respinta si fionda di testa il centravanti Nicolás Fedor detto Miku che riaccende le speranze venezuelane. Proprio l’attaccante del Rayo Vallecano sfiora il pareggio mancando un colpo di testa da distanza ravvicinata su cross di Martinez al 93′. La Vinotinto è costretta a lasciare il Cile senza disputare la fase a eliminazione diretta, il Brasile avanza ai quarti dove incontrerà il Paraguay.

Be the first to comment

Leave a Reply