Copa América 2015 – la medaglia di bronzo va al Perù, 2 a 0 al Paraguay

Perù-ParaguayÈ il Perù la squadra vincitrice della finale per il terzo e quarto posto, i peruviani portano a casa la medaglia di bronzo così come quattro anni fa. Battuto il Paraguay per due reti a zero, le due nazionali hanno dato vita a una bella partita che alla fine ha visto trionfare la squadra migliore in campo. Un riconoscimento meritato per la compagine allenata da Gareca, autrice di una grande Copa América. Pochi avrebbero scommesso sul Perù nuovamente sul podio dopo l’impresa di quattro anni fa, gli Incas hanno nuovamente stupito tutti disputando un ottimo torneo. Il Paraguay è sembrato affaticato dopo le due partite con Brasile e Argentina, l’Albirroja non ha giocato un grande match e ha faticato a creare azioni degne di nota. Il primo tempo è abbastanza equilibrato senza molte palle-gol. Dopo una manciata di minuti il peruviano Reyna prova una conclusione da lontano respinta dal portiere avversario in angolo, stessa sorte capita paraguayano Romero poco dopo. Al 26′ il Perù ha una grande occasione per portarsi avanti: Lobaton calcia in porta da distanza ravvicinata ma colpisce male il pallone con l’esterno del piede mandando la palla in rimessa dal fondo. È l’unica vera grande emozione della prima frazione di gioco.

Perù-Paraguay

La ripresa inizia nel migliore dei modi per il Perù che al 48′ trova la rete del vantaggio. Calcio d’angolo battuto da Cueva, Bobadilla respinge di testa una spizzata di Guerrero e la palla termina sul piede destro di Carrillo che è bravo a coordinarsi e calciare in porta. Sulla conclusione angolata non può arrivare il portiere Villar e la palla si insacca a fil di palo. I Guaraní cominciano a manovrare belle azioni soltanto dopo la marcatura dell’esterno offensivo peruviano, la più importante porta la firma del duo Romero-Benitez al 67′. Cross basso dalla fascia destra sul quale si fionda Benitez che sfiora il gollonzo: Ramos tenta l’intervento in scivolata ma il paraguayano riesce comunque a concludere in porta da terra centrando il palo da distanza ravvicinata. Il Perù va a un passo dalla rete all’81’ con un colpo di testa di Guerrero, il quale approfitta di un tiro sbagliato di Yotun per provare a sorprendere Villar. El Barbaro timbra il cartellino nei minuti finali chiudendo definitivamente l’incontro: passaggio rasoterra di Sanchez dalla fascia destra, Guerrero non ha problemi a siglare la sua quarta marcatura nel torneo con una botta da due passi che l’estremo difensore avversario non riesce a respingere. Il Perù raggiunge il terzo posto, il Paraguay si deve accontentare del quarto. Un applauso a entrambe le nazionali che ora dovranno pensare a qualificarsi alla prossima rassegna mondiale dopo l’assenza a Brasile 2014. Stasera non perdete la finalissima tra Cile e Argentina per assegnare il titolo continentale (ore 22.00 italiane).

Be the first to comment

Leave a Reply