Copa América 2015 – la Colombia perde con il Venezuela, decide Rondon

Colombia-VenezuelaDopo il pareggio del Paraguay con l’Argentina, altro risultato contro-pronostico in Copa América. La Colombia, data da molti come una delle favorite alla vittoria finale del torneo, ha perso contro il Venezuela, una delle più deboli nazionali sulla carta. La Vinotinto porta a casa tre punti meritando, la nazionale allenata da Pekerman si è svegliata soltanto quando gli avversari sono passati in vantaggio. La gara parte con un primo tempo senza grandi emozioni, le une conclusioni in porta sono di giocatori venezuelani, la Colombia fatica molto a impostare un’azione, grazie anche al lavoro della retroguardia avversaria. Al 16′ la prima occasione del match: cross basso dalla fascia destra sul quale non arriva Rondon, Ospina anticipa tutti e blocca il pallone. Al 27′ il portiere colombiano in forza all’Arsenal si rende protagonista di nuovo, negando la gioia del gol a Vargas che aveva calciato da distanza ravvicinata, servito perfettamente da Arango. Verso la fine della prima frazione di gioco si sottolinea una rovesciata di Guerra, che si alza il pallone e conclude a rete, ma ancora una volta l’estremo difensore colombiano respinge.

Salomon Rondon
Rondon esulta dopo la rete dell’1-0

Nella ripresa la Colombia inizia a cercare timidamente il gol, spesso ci prova con tiri da fuori che però non impensieriscono più di tanto Baroja. Al 60′ l’episodio che sblocca la partita: cross dalla fascia destra di Arango, stacco di testa di Guerra che serve Rondon il quale, sempre di testa, insacca il pallone all’angolino del secondo palo sul quale non può arrivare il portiere dei Cafeteros. Dopo lo svantaggio entra in campo Teofilo Gutierrez e successivamente anche Jackson Martinez, i quali creano azioni interessanti ma non riescono a concludere a rete. Si sottolinea una doppia occasione per la Colombia al minuto 79: prima James tira da fuori e Baroja respinge in angolo, poi su corner Zapata da due passi dalla linea di porta non riesce a pareggiare. All’84’ una punizione di Cardona termina fuori, un minuto dopo Cuadrado sfiora il gol con una girata in area di rigore. Nonostante i tanti tentativi per pareggiare, la difesa venezuelana regge bene e porta a casa tre punti molto importanti.

Be the first to comment

Leave a Reply