Copa América 2015 – doppiette di Vidal e Vuoso, 3-3 tra Cile e Messico

Cile-MessicoPartita fantastica tra Cile e Messico, la più ricca di gol in questa Copa América. I padroni di casa agganciano la Bolivia al primo posto del girone, il Messico ha bisogno di un punto nell’ultima partita contro l’Ecuador per assicurarsi il terzo posto e, in caso di vittoria, potrebbe anche qualificarsi come prima o seconda. Allo stadio nazionale del Cile, davanti a più di 50.000 spettatori, va in scena il festival del gol, ben sei sono infatti le reti siglati nel 3-3 tra le due nazionali. A portarsi in vantaggio è il Messico dopo 21 minuti, sorprendendo la difesa cilena e tutto il pubblico presente. Cross di Jesus “Tecatito” Corona, sponda di Medina per Vuoso che da due passi insacca e porta avanti i suoi. Non passa neanche un minuto e Vidal pareggia subito i conti. Lo juventino è un giocatore di grandissimo carisma, ancora una volta è stato lui a decidere la partita dopo la vittoria nella prima partita contro l’Ecuador. Calcio d’angolo di Aranguiz, stacco fantastico del centrocampista cileno che la butta dentro dove il portiere José de Jesus Corona non può arrivare. Passano sette minuti e gli ospiti si portano nuovamente avanti, ancora con un colpo di testa su calcio d’angolo. Stavolta a battere è Adrian Aldrete e a timbrare il cartellino è Raul Jimenez dell’Atletico Madrid. Colpo di testa non molto forte ma ben piazzato, Bravo tocca ma non riesce ad evitare la rete. Tutto qui? Neanche per sogno poiché al 42′ Vidal pennella un pallone fantastico per la testa di Edu Vargas che stacca bene e ristabilisce la parità.

L'esultanza di Matias Vuoso dopo il 3-3
L’esultanza di Matias Vuoso dopo il 3-3

Si va negli spogliatoi con i parziale di 2-2 ma la ripresa regalerà altre grandi emozioni. Jimenez scalda subito i guantoni di Bravo con un tentativo da fuori, poi ci prova Aranguiz con un tiro da dentro l’area bloccato facilmente da Corona. Al 54′ Arturo Vidal si procura un calcio di rigore, il centrocampista juventino viene atterrato in area da Flores. Dagli undici metri si presenza King Arturo che spiazza Corona e ribalta il risultato a favore della nazionale ospitante. Ma il Messico ha la forza per rialzarsi in una partita senza fine e trova il 3-3 al 66′ con Vuoso, servito perfettamente da Aldrete, che scatta in profondità e calcia in porta di prima battendo Bravo in uscita. Doppia beffa per la Roja che si era vista annullare un fantastico gol di Valdivia per un fuorigioco di Vidal. Al 69′ Sanchez va a un passo dalla rete con un tiro a giro di destro sul secondo palo, tre minuti dopo Valdivia sfiora il quarta marcatura cilena: botta rasoterra in corsa da distanza ravvicinata, palla che esce di poco con Corona già battuto. All’80’ viene annullato un gol probabilmente regolare ad Alexis Sanchez, il quale ha provato in tutti i modi a interrompere il digiuno con la nazionale che dura da novembre. Nonostante i tentativi del subentrato Beausejour e del Niño Maravilla, la formazione allenata da Sampaoli non riesce e portare a casa i tre punti. Risultato giusto, un grande applauso a entrambe le squadre che ci hanno regalato una gara bellissima.

Be the first to comment

Leave a Reply