Copa América 2015 – Brasile eliminato come quattro anni fa, vince il Paraguay ai rigori

Paraguay-Brasile 2Sarà Argentina-Paraguay la seconda e ultima semifinale, dopo Cile-Perù. I vice-campioni del Sud America hanno battuto ai calci di rigore il Brasile, fermato sull’1-1 ai tempi regolamentari e sconfitto dagli undici metri. Accadde la stessa cosa quattro anni fa quando i verde-oro vennero eliminati ai quarti di finale, sempre ai calci di rigore, dall’Albirroja. Vittoria meritata per quanto messo in mostra nella seconda frazione di gioco dalla squadra di Ramón Díaz. Nel primo tempo non ci sono molte azioni ad eccezione di quella che porta al vantaggio brasiliano. Dopo due minuti Coutinho tenta un tiro dalla distanza, respinto in angolo da Villar. Al 15′ la Seleçao passa in vantaggio con una rete di Robinho: cross di Dani Alves dalla fascia destra, velo di Firmino e l’ex Milan sblocca il match senza problemi. La gara si gioca soprattutto a centrocampo, il Paraguay fatica a creare azioni pericolose e i primi 45 minuti si concludono senza altre grosse occasioni.

Paraguay-Brasile

La ripresa vede però la situazione capovolgersi. Il Brasile non riesce a tenere il possesso del pallone per più di dieci secondi di fila, i Guaraní invece attaccano e alla fine trovano il gol del pari. Al 51′ Jefferson respinge una posizione da distanza defilata di Gonzalez, poco dopo un colpo di testa di Haedo Valdez su corner termina di poco alto sopra la traversa. Al 61′ Paulo da Silva sfiora l’1-1, sempre di testa su calcio d’angolo, ma la sua conclusione è parata da Jefferson. Nove minuti più tardi l’arbitro Andrés Cunha fischia un penalty per il Paraguay a causa di un fallo di mano plateale in area di rigore di Thiago Silva. Dagli undici metri va l’esterno offensivo del Basilea, Derlis Gonzalez, che angola bene il tiro e pareggia i conti. È l’ultima vera emozione dell’incontro prima dei calci di rigore. Per il Brasile si ri-presentano i fantasmi di quattro anni fa, il Paraguay vanta al contrario di grande fortuna negli ultimi anni dagli undici metri. La sequenza inizia con la rete di Fernandinho e la successiva trasformazione di Martinez. Al secondo tentativo Everton Ribeiro spiazza il portiere ma calcia a lato del palo, il Paraguay si porta avanti con il gol di Victor Caceres. Douglas Costa calcia alto al quarto rigore ma Santa Cruz non chiude subito la partita poiché anch’egli spara sopra la traversa. Due errori per i brasiliani e uno per il Paraguay, sul dischetto del quinto penalty, per le due squadre, si presentano Coutinho e Gonzalez. Entrambi non sbagliano ma la trasformazione del paraguayano è decisiva per la vittoria finale dell’Albirroja. Tanto cuore e garra portano i ragazzi di Díaz in semifinale dove incontreranno l’Argentina. Chissà se anche in questa circostanza si ripeterà la stessa storia del 2011.

Be the first to comment

Leave a Reply