Campionato tunisino, si ferma lo Sfaxien, volano Esperance e Club Africain

Il campionato tunisino è da sempre uno dei più seguiti d’Africa. Soprattutto perché qui giocano club importanti come il Club Africain, L’Esperance Tunis (che nel 2011 ha vinto la Champions League) e lo Sfaxien. Proprio quest’ultimo oggi ha rimediato una sconfitta fuori casa contro l’Esperance Tunis, che aggancia il primo posto nella classifica del campionato. Dopo un primo tempo sterile, nella seconda frazione l’Esperance è riuscito ad avere la meglio, volando così a +4 sui vinti e raggiungendo il Club Africain in vetta alla classifica. A sbloccare la partita è il trequartista dell’Esperance Oussama Darragi, su calcio di rigore, poi i bianco-neri hanno pareggiato con Ben Youssef. Non ce l’ha fatta lo Sfaxien, per giunta in dieci per via dell’espulsione di Ben Salah per fallo di mano, che a dieci minuti dalla fine pecca sul gol di testa, il primo stagionale, del difensore Mohamed Ben Mansour. Il Club Africain, che ha subito un solo gol in otto partite, domenica sfiderà il Bizertin, in una partita non facile, mentre l’Esperance avrà l’Olympique Beja, ultimo in classifica fermo ancora a due punti, ottenuti in due pareggi contro il Tozeur e lo Stade Gabésien. Una delle squadre più deludenti in questo inizio di stagione è l’Etoile du Sahel, sesto con una media di un pareggio ogni due partite. Spostandoci nella zona calda, la zona retrocessione, troviamo l’Olympique Beja, che come abbiamo già detto in precedenza, è ultimo; il Monastir il quale tre giorni fa ha perso contro lo Sfaxien e lo Stade Tunisien, terzultimo.

Mohamed Ben Mansour, difensore dell'Esperance autore del gol-partita contro lo Sfaxien
Mohamed Ben Mansour, difensore dell’Esperance autore del gol-partita contro lo Sfaxien

Be the first to comment

Leave a Reply