Calcio in Senegal

Federazione di calcio del Senegal Il logo della federazione

Dopo il fallimento di quest’anno e quello dell’anno scorso in Coppa d’Africa la nazionale di calcio del Senegal sta subendo un brutto periodo, infatti nel 2013 il Senegal ha esonerato il suo vecchio CT Amara Traoré e ingaggiato il francese Alain Giresse alla guida dei Leoni di Teranga, il tecnico aveva allenato anche il Mali, il Gabon e la Georgia. Il Senegal come potenzialità potrebbe essere una delle squadre più forti d’Africa, ma non è così. Quest’anno il Senegal non ha partecipato alla Coppa d’Africa a seguito dell’eliminazione subita dalla Costa d’Avorio; la Costa d’Avorio non è certo un avversario facile, ma la maniera in cui il Senegal è stato eliminato è piuttosto brusco: un 4-2 ad Abidjan e un 2-0 a Dakar. Il protagonista senegalese della Coppa d’Africa 2013 è stato l’arbitro Badara Diatta che è considerato uno dei migliori arbitri africani in circolazione. La nazionale di calcio del Senegal ha disputato la sua prima partita nel 1961 a Dahomey contro la Costa d’Avorio, quella fu anche la prima sconfitta per il Senegal perché la partita finì 3-4. Poi ci fu un periodo lungo 40 anni in cui il Senegal era una squadra di livello medio-basso, in quei tempi l’Africa era dominata dal Camerun, dall’Etiopia, dall’Egitto, dal Ghana e dalla Nigeria. Il periodo finì con l’arrivo di un giovane giocatore, si chiama El Hadji Diouf, che vinse anche per ben due volte il premio di miglior giocatore africano dell’anno ed è stato incluso in FIFA 100. El Hadji è ancora in attività ma il suo periodo clou della carriera lo ebbe al tempo del Lens, Liverpool e Bolton. Diouf in totale con il Senegal ha segnato 21 gol in 69 partite. Erano gli anni 2000 ed il Senegal si qualificò anche ai Mondiali 2002 ed arrivò ai quarti di finale. Intanto c’era anche un altro giocatore prodigioso con la maglia del Senegal: Henri Camara, classe ’77, che poi si rivelò il miglior giocatore senegalese con 99 presenze in nazionale ed il miglior marcatore con 31 gol. Il Senegal dal 2000 al 2012 disputò tutte le Coppe d’Africa ad esclusione di quella in Angola 2010, piazzandosi anche al secondo posto nel 2002. Nel 2012 il periodo fiorente finì con l’eliminazione dalla Coppa d’Africa in un girone molto facile composto dalla Guinea Equatoriale, la Libia e lo Zambia, il Senegal finì il girone a 0 punti. Alle qualificazioni per la Coppa d’Africa 2013 nella partita di ritorno con la Costa d’Avorio, i tifosi del Senegal, imbufaliti per i risultati della squadra, fecero scoppiare una rivolta nello stadio. La partita venne interrotta al ’73 e venne assegnata la vittoria alla Costa d’Avorio per 2-0. Oggi il giocatore senegalese più forte è Demba Ba, attaccante del Chelsea, insieme a Papiss Cissè del Newcastle. I portieri della nazionale sono Bouna Coundoul che gioca in Cipro e Cheick N’Diaye, in forza al Rennes. Il Senegal è una nazionale molto giovane composta da giocatori ventitreenni o ventiquattrenni come Ibrahima Baldé, Serigne Kara e Stéphane Badji. Il capitano della nazionale è Souleymane Camara che ha segnato in nazionale solo 7 gol in 34 partite. Altri giocatori importanti sono Souleymane Diawara e Mamadou Niang. Il Senegal veste una maglia bianca con un colletto verde in casa ed in trasferta un completo verde. L’abbreviazione FIFA è SEN, ora occupa la posizione n°42 nel Ranking FIFA, ma sta scivolando pian piano. Nel suo palmarès, gli unici trofei sono 7 Coppe Amilcal Cabral, un torneo che riguarda le nazionali dell’Asia occidentale. L’ultimo torneo che I Leoni de la Teranga hanno giocato, è stata l’Olimpiade 2012 a Londra. Infatti il Senegal ha una nazionale olimpica abbastanza quotata che ha preso parte all’ultima Olimpiade arrivando ai quarti di finale dopo aver vinto 2-0 contro l’Uruguay e pareggiato 1-1 contro gli EAU e la Gran Bretagna, ma poi è stata eliminata dal Messico. Con questa squadra hanno giocato giocatori come Kara Mbodj che hanno trovato poco spazio in prima squadra. Il Senegal Olimpico ha vinto nella sua storia contro la Nigeria Olimpica all’esordio, con il Benin Olimpico, l’Egitto Olimpico e altre squadre. Il campionato senegalese è composto da 16 squadre, la maggior parte di Dakar, la capitale dello stato africano. Le tre squadre più forti sono senza dubbio il Jeanne d’Arc, la squadra più titolata del paese con 10 titoli dopo il Diaraf con 11, la terza è il Douanes con 5 titoli. Altre squadre importanti sono il Port Autonome, il SONACOS e l’ASF Police. Esiste anche la Coppa del Senegal, coppa a cui partecipano 60 squadre, anche qui le squadre più titolate sono il Diaraf ed il Jeanne d’Arc, ma il campione in carica è il Casa Sport. Ora passiamo agli allenatori di calcio del Senegal. Abbiamo già parlato dell’esonero di Amara Traoré, che ha allenato il Senegal per 3 anni e nella sua carriera ha giocato per molto tempo in Francia. L’allenatore del Senegal Olimpico è Abdoukarime Diouf, che non è stato un calciatore. Altri allenatori sono Roger Mendy, che è stato un difensore senegalese, il primo giocatore africano a segnare un gol in Serie A. Mendy ha giocato per 14 anni al Pescara e ora allena le giovanili del Montesilvano. Altri sono Lamine N’Diaye che allenato il Senegal nel 2008 e ora allena il Mazembe e Abdoulaye Sarr che è stato assistente per dieci anni del Senegal e allenatore nel 2005-2006. La federazione di calcio senegalese è FSF, il presidente è Mbaye Ndoye. Le partite delle nazionali vengono giocati allo Stadio Léopold Sédar Senghor, lo stadio dello Jeanne d’Arc che ha una capienza di 60 mila spettatori. Qui c’è una formazione tipo del Senegal:

Coundoul

 Bindia        Sané        A.Ba         M’Bengue

Gomis        Faty        Diamé

Camara        D.Ba        P.Cissé

El Hadji Diouf El Hadji Diouf, il più forte giocatore senegalese di sempre, con la maglia del Senegal

topcalcio24-7.blogspot.com

Be the first to comment

Leave a Reply