Barcellona campione del mondo! River Plate secondo, il Sanfrecce Hiroshima completa il podio

Barcellona campioneBarcellona sul tetto del mondo, non poteva essere altrimenti. I ragazzi di Luis Enrique conquistano senza molte difficoltà il titolo di campioni del pianeta, concludendo nel migliore dei modi uno straordinario 2015. Gli argentini del River Plate erano arrivati a giocarsi l’atto finale del Mondiale per Club grazie a una vittoria per 1 a 0 contro i padroni di casa del Sanfrecce Hiroshima. Questi ultimi si sono aggiudicati il terzo posto battendo il Guangzhou nella finalina, in uno scontro tutto made in Asia. I cinesi allenati da Scolari erano passati in vantaggio grazie a un gol dell’ex Tottenham Paulinho all’inizio del primo tempo, negli ultimi venti minuti della ripresa una doppietta di Douglas ha però consegnato la medaglia di bronzo ai bianco-viola. Il quinto posto va invece al Club America, vittorioso nello spareggio contro il Mazembe per 2 a 1. Dai messicani era lecito aspettarsi di più, sono stati eliminati ai quarti di finale dai campioni di Cina in carica.

Luis Suarez, Claudio Bravo e Dani Alves
Luis Suarez, Claudio Bravo e Dani Alves

BARCELLONA-RIVER PLATE – Sei gol fatti e zero subiti, distribuiti equamente su due partite. I blaugrana hanno battuto Guangzhou prima e River Plate dopo, portare a casa la terza Coppa del Mondo per club (e stabilire di conseguenza il primato mondiale di vittorie in questa competizione) non è stato poi così difficile. Ieri mattina, al Nissan Stadium di Yokohama davanti a circa 70 mila spettatori, a sbloccare le marcature è stato Lionel Messi. Al 36′ Neymar appoggia di testa il pallone all’argentino che stoppa e da due passi insacca la sfera bruciando la difesa avversaria. Nella ripresa sale in cattedra Luis Suarez che riesce a timbrare il cartellino al 49′ e al 68′. La prima rete arriva in una situazione di contropiede degli spagnoli: Busquets lancia l’uruguayano che s’invola a campo aperto e batte un non incolpevole Barovero. Il terzo sigillo della gara vede ancora la collaborazione di Neymar, il quale pennella un pallone perfetto per la testa dell’ex Liverpool. Suarez porta a casa, oltre alla medaglia di primo classificato, anche il Pallone d’Oro del torneo e il premio di capocannoniere in virtù delle sue cinque reti. Nella classifica dei marcatori è seguito da Paulinho, Dyanfres Douglas e Tsukasa Shiotani. Il Giappone ospiterà anche la prossima edizione, mentre nel 2017 e nel 2018 toccherà agli Emirati Arabi Uniti.

Be the first to comment

Leave a Reply