A-League, finisce in goleada tra Sydney e Brisbane Roar

Nonostante il ritorno di Del Piero, il Sydney non riesce più a vincere. neanche con il suo capitano. Seconda sconfitta di fila, la terza nelle ultime cinque partite; il Sidney scivola dalla terza alla quinta posizione e ora rischia la qualificazione ai play-off. Vola invece il Brisbane che oggi ha rifilato cinque gol ai Blues. Era partita bene la squadra di casa con Alessandro Del Piero che trova il gol su punizione dopo appena undici minuti; il pareggio è arrivato al ’20 con Luke Brattan che serve il centrocampista tedesco Thomas Broich, il quale non ha problemi a insaccare da solo davanti a Vedran Janjetovic. Il Brisbane ottiene il vantaggio su calcio di rigore, trasformato perfettamente da Dimitri Petratos, che pochi minuti dopo segna un altro gol spettacolare portando doppiamente avanti i Roar. Frank Farina, l’allenatore del Sydney, prova a effettuare molte sostituzioni, esaurendo i cambi in un quarto d’ora, ma sono tentativi vani perché Dimitri Petratos, ancora su calcio di rigore, segna il 4-1, laureandosi il Man of the Match. Al ’93 gli attuali capolisti trovano anche la “manita” con Ivan Franjic che approfitta di una respinta corta del portiere del Sydney. La squadra di casa riesce a segnare il gol della bandiera al ’94 con Garcia, dopo un pasticcio della difesa arancione su calcio d’angolo. Il Brisbane mantiene il primo posto nonostante l’assenza del bomber Besart Berisha, domani scenderanno in campo le ultime due in classifica, Melbourne Heart e Wellington Phoenix, poi il 28 l’altra squadra di Melbourne, il Victory, ospiterà i Sydney Wanderers.

Dimitri Petratos nel momento in cui tira il primo calcio di rigore
Dimitri Petratos nel momento in cui tira il primo calcio di rigore

Fonte immagine: www.abc.net.au,  © Getty Images

Be the first to comment

Leave a Reply